Questo sito contribuisce
all'audience di

 

10 motivi per togliere le scarpe prima di entrare in casa

Togliere le scarpe prima di entrare in casa è una buona e soprattutto sana abitudine che tutti dovrebbero adottare: ecco 10 motivi per iniziare subito

di Redazione TuttaSalute.net

29 Gennaio 2015





Togliere le scarpe prima di entrare in casa è una buona abitudine che, pur non essendo molto diffusa nel nostro paese, è invece divenuta un’irrinunciabile consuetudine nel nord Europa mentre è parte integrante della cultura orientale.

In molti potrebbero considerarla una pratica superflua e scomoda ma basta davvero poco per abituarsi e far propria questa tradizione asiatica dai molteplici benefici.

 

10 motivi per togliere le scarpe prima di entrare in casa

10 motivi per togliere le scarpe prima di entrare in casa – Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso


 

10 motivi per togliere le scarpe prima di entrare in casa.

 

Provate un attimo a pensare a quanta sporcizia, e con essa germi e batteri di vario genere, si può  raccogliere sotto la suola delle vostre scarpe mentre siete intenti a camminare per strada.

Ora immaginate a come trasporterete quella stessa porcheria sul pavimento della vostra abitazione una volta rientrati a casa con le scarpe ancora ai piedi.

 

E se vi dicessi che su quel pavimento ci potrebbe gattonare o giocare vostro figlio, il vostro animale domestico o addirittura sdraiarvi voi? Non è un bel pensiero, vero?

 

Togliere le scarpe prima di entrare in casa rappresenta una forma di rispetto verso noi stessi, coloro che ci abitano, animali compresi, e verso la nostra stessa casa. Per chiarire meglio questo concetto, Tutta Salute ha pensato di elencarvi qui di seguito ben 10 buoni motivi che rendono fantastica l’abitudine di togliersi le calzature prima di rincasare.

 

10 motivi per togliere le scarpe prima di entrare in casa

10 motivi per togliere le scarpe prima di entrare in casa – Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso


 

Togliere le scarpe prima di entrare in casa: una buona e sana abitudine.

 

1 – Questione igienica. Indossare le scarpe in casa significa trasportare sul proprio pavimento ogni genere di sporcizia, rendendo vane le operazioni di pulizia effettuate. Togliere le scarpe una volti rientrati a casa è un’abitudine che aiuta a mantenere puliti più a lungo i pavimenti di casa.

 

2 – Presenza di batteri. Abbiamo già detto in precedenza che le suole delle scarpe rappresentano un vero e proprio ricettacolo di agenti patogeni. Nel corso di un’intervista rilasciata a LiveScience, Jonathan Sexton, microbiologo ambientale dell’Università dell’Arizona, ha dichiarato:

 

“Ogni scarpa mediamente ospita decine di migliaia di batteri per centimetro quadrato, più o meno in qualsiasi posto andiamo, ne raccogliamo a ogni passo”.



 

Ovvio che la prudenza suggerisce, o meglio raccomanda, di non portare questi invisibili nemici in casa, ragion per cui è preferibile togliere le scarpe all’entrata della propria abitazione.

 

3 – Forma di rispetto verso le persone. Sentirsi camminare sulla testa una persona con i tacchi anche a tarda ora non è proprio una cosa piacevole. La buona educazione raccomanda di non dare fastidio agli altri e evitare rumori molesti è il minimo che si possa fare.

Inoltre togliere le scarpe prima di entrare in casa è anche considerata una forma di rispetto verso la persona che effettua le pulizie in casa perché non si trascinerà sporcizia sul pavimento appena pulito.

 

4 – Usura e danneggiamento di tappeti e pavimenti. In pochi tengono conto che camminare per casa con le scarpe può danneggiare sia la pavimentazione che i tappeti. Un esempio? Provate a camminare ogni giorno e per tutto il giorno con indosso delle calzature con i tacchi su un pavimento di legno, a lungo andare quest’ultimo mostrerà segni di danneggiamento.

 

5 – Rispetto per gli oggetti. Togliere le scarpe prima di entrare in casa non è solo una forma di rispetto verso le persone ma anche nei confronti degli oggetti come il pavimento e le stesse calzature, evitandone l’usura infatti se ne allunga la durata.

 

6 – Dare il buon esempio ai bambini. Praticare il rispetto ed insegnarlo ai più piccoli non è mai sbagliato, al contrario può contribuire a migliorare il mondo.

 

7 – Comodità e relax. Una volta arrivati in casa, il semplice gesto di togliersi le scarpe rappresenta anche un modo per dire stop ad una lunga e difficile giornata, interrompe il legame con i problemi di lavoro e con le preoccupazioni che, a fine giornata, voglia lascia fuori dalla porta di casa.

 

8 – Fa bene alla salute dei piedi. Non più “costretti” dentro una scarpa, i piedi possono finalmente essere liberi di respirare. Se poi si possiede un pavimento in legno o la moquette, camminare scalzi è il massimo della libertà e del piacere.

 

9 – Ridurre il rischio di piedi piatti. Questo vale soprattutto per i bambini più piccoli in quanto camminare scalzi su un pavimento duro ed uniforme permette al piede di modellarsi prevenendo così il piattismo.

 
Cosa succede al tuo corpo se cammini a piedi nudi 5 minuti al giorno
 

10 – Sostanze tossiche e inquinanti. Secondo uno studio dell’Environmental Protection Agency (EPA) sulle suole delle scarpe si possono raccogliere diverse sostanze tossiche quali residui degli idrocarburi dei motori a scoppio o anche gli erbicidi che possono essere facilmente trasportati in casa, correndo il rischio di accumularli nella propria abitazione.

 
Scarpe comode: 5 rimedi casalinghi per dire addio al dolore

Leggi anche

Seguici