Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Coltelli da Cucina, come scegliere quello giusto in base alla Ricetta

Esistono moltissime tipologie di coltelli, ognuna delle quali è adatta a determinati alimenti. Questi strumenti hanno bisogno di cura e devono essere sottoposti, periodicamente, all’affilatura in modo che siano efficaci e sicuri

di Redazione

27 Gennaio 2015





Coltelli da Cucina, come scegliere quello giusto in base alla Ricetta

Per preparare un’ottima ricetta è necessario partire da materie prima di qualità impiegando strumenti adeguati e funzionanti.

Un ruolo fondamentale è svolto dai coltelli da cucina che devono essere scelti in base al piatto che si desidera creare. Le tipologie di lame, e di materiali in cui sono realizzate, sono davvero tantissime ed ognuna presenta peculiarità inimitabili.

Il coltello filetto è indicato per la sfilettatura del pesce; possiede una lama flessibile e sottile fondamentale per eliminare la pelle e le lische. Deve essere ben affilato e tagliente, in modo che garantisca un lavoro raffinato e preciso; inoltre, è importante far attenzione all’impugnatura che deve garantire una buona presa.



Il coltello granton è riconoscibile per via degli incavi, molto utili quando si preparano ricette a base di carne mentre lo spelucchino si riconosce perché la lama è leggermente ricurva. E’ impiegato per eliminare la buccia della frutta ma anche per altri lavori nei quali è richiesta la massima precisione.

Fra i coltelli più utilizzati e conosciuti vi è quello con i denti, detto così per via di una lama dentellata più o meno aguzza. Si impiega soprattutto per affettare il pane ma è utile anche per alcune verdure. Se si desidera realizzare un Coltelli da Cucina, come scegliere quello giusto in base alla Ricettapiatto a base di carne, come un carrè o uno spezzatino, non si può prescindere da una buona mannaia, ossia il coltello con una lama quasi di forma rettangolare ed un’impugnatura importante e solida.

Per disossare la carne si utilizza invece, il boucher noto anche come disossatore perché permette di lavorare di precisione senza alterare le fibre dell’alimento. E’ caratterizzato da una lama sottile, acuminata e flessibile.

Un discorso parte riguarda le impugnature e le lame. Di recente, si sono imposte quelle di ceramiche perché pratiche, leggere e molto versatili. La ceramica è utile per tutti gli alimenti delicati, come le insalate e le verdure.

Leggi anche

Seguici