Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Qual è l’abbigliamento più adatto per correre al freddo?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); In questa puntata i nostri eroi del Team MegaRed si troveranno a correre affianco agli Urban Runner, un gruppo di corridori che si sono trovati a vivere la stessa passione per la corsa, Tra poco i concorrenti si troveranno a partecipare alla prima vera gara della ...

di Valeria Bonora

27 Gennaio 2015





Un passo per il tuo cuore

In questa puntata i nostri eroi del Team MegaRed si troveranno a correre affianco agli Urban Runner, un gruppo di corridori che si sono trovati a vivere la stessa passione per la corsa,

Tra poco i concorrenti si troveranno a partecipare alla prima vera gara della loro vita, la mezza maratona della Stramilano, ed è importante per loro che siano preparati fisicamente, emotivamente e che abbiano lo spirito giusto per correre.

Sono tante le cose che provano gli otto runner: paura, fatica, emozione ma anche tanta felicità e voglia di farcela. Le giornate si fanno un po’ più soleggiate, ma fa ancora molto freddo, per questo motivo è importante che siano al top.

Ma come si può essere al top durante la corsa se fuori ci sono pochissimi gradi, a volte anche zero? L’importante è non mollare, ma ci sono alcune strategie che possono aiutare…

1- Il riscaldamento è una fase importante, anche se si pensa che correre riscalda i muscoli, partire a “freddo” può provocare strappi muscolari, crampi e altri infortuni poco piacevoli, un quarto d’ora di stretching è fondamentale.



2- L’abbigliamento corretto è composto da materiali idrorepellenti e traspiranti, aderenti al corpo e che regalino un confort termico soddisfacente. Di solito si evita il cotone che rimane bagnato in caso di sudorazione e tende a raffreddarsi molto velocemente in caso di temperature basse.

3- Calze e guanti termici sono indispensabili per tenere al caldo tutto il corpo.

4- Cappello o fascia per le orecchie diventano utili per non disperdere calore e non prendersi un bel raffreddore.

5- Non coprirsi troppo è importante per non rendere i movimenti impacciati e per non sudare e permettere al corpo di respirare.

6- Attenzione alla neve, se alta è faticoso e si rischia di incappare in strati di ghiaccio nascosti, se battuta è scivolosa come se fosse ghiaccio, l’infortunio è dietro l’angolo.

7- Rientrati dalla corsa è importante togliere subito i vestiti sudati e fare la doccia, per eliminare sudore e umidità della pelle.

Un passo per il tuo cuore

Grazie a “Un passo per il tuo cuore” Puoi essere sempre collegato con il lavoro di squadra degli otto concorrenti e prova a rispondere alla domanda sul sito:

Da 0 a 21 km. Gli 8 protagonisti arriveranno fino in fondo?

Ce la faranno tutti? O solo qualcuno arriverà in fondo? Dite la vostra a riguardo e poi non ci resta che seguirli per scoprire come finirà!

Leggi anche

Seguici