Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cosa mangiare in pausa pranzo per perdere peso

La pausa pranzo dovrebbe essere un momento di pausa, durante il quale rifocillarsi e dedicarsi ad un’attività fisica leggera. Per perdere peso e nutrirsi in modo adeguato è importante scegliere cibi facilmente digeribili e sazianti come i cereali integrali ed i legumi da accompagnare da verdure di stagione e tanta acqua.

di Redazione

15 Gennaio 2015





Cosa mangiare in pausa pranzo per perdere peso

La pausa pranzo troppo spesso si trasforma in un momento di stress, durante il quale si resta davanti al computer a mangiare un panino o una super insalata. Se si desidera restare in salute e perdere i chili extra è fondamentale scegliere con attenzione le pietanze, eliminando quelle più caloriche ed elaborate. Bisogna invece prediligere una porzione di cereali, preferibilmente integrali, conditi in modo semplice, per esempio con del sugo di pomodoro; un’ottima scelta è rappresentata anche dai legumi che possono essere abbinati a verdure fresche o alla carne.

La pasta, così come il riso, ed il pane sono utili perché saziano a lungo, evitando i fastidiosi cali di zuccheri; inoltre, migliorano l’umore e tengono lontani gli attacchi di fame che possono indurre a consumare cibi molto calorici.



In pausa pranzo è anche possibile mangiare un secondo leggero con contorno come del pesce o della carne in Cosa mangiare in pausa pranzo per perdere pesoumido con verdure da condire con un filo d’olio extra vergine d’oliva; per completare va benissimo del pane ed un frutto di stagione. Una soluzione pratica e salutare è lo yogurt che può essere addizionato con frutta secca ed energizzante miele; anche in questo caso è importante consumare una piccola porzione di cereali e della frutta fresca che può essere anche una macedonia non zuccherata.

Per perdere peso non bisogna mai dimenticare l’idratazione; oltre all’acqua naturale vanno benissimo le tisane ed il tè verde non zuccherato. La pausa pranzo può anche essere arricchita da una spremuta fresca da sorseggiare con un’insalata mista di stagione, arricchita con frutta secca. In questo caso però evitate quelle che contengono sott’oli, formaggi, salumi o sale perché troppo caloriche.

Se si ha la possibilità di portarsi il pranzo da casa, via libera ad insalate di legumi o riso, torte salate leggere e panini integrali farciti con verdure grigliate e tonno al naturale.

Leggi anche

Seguici