Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cause dei Giramenti di Testa Improvvisi o Continui, Sintomi e Rimedi

Capogiri, mal d testa, sudorazione, sentirsi instabili sulle gambe, sono i principali sintomi dei giramenti di testa, più o meno comuni a tutte le condizioni.

di Daniele Lisi

12 Gennaio 2015





CapogiriGiramenti di Testa Improvvisi o Continui, un disturbo decisamente fastidioso, che può risultare anche serio se poi colui che ne soffre svolge una attività lavorativa che richiede un certo grado di attenzione, che non ammette momenti di difficoltà fisica. I giramenti di testa possono essere di vario tipo ma tutti hanno più o meno in comune una costante: mettono a volte anche seriamente in difficoltà, perché non ci si sente per nulla a proprio agio, e si rischia di perdere il controllo dell’equilibrio. Individuare le cause non è sempre facile, perché possono essere di diversa natura, per cui è sempre bene consultare il medico il quale saprà quali esami prescrivere per venire a capo del problema. Ovviamente, se si tratta di un capogiro soccasionale, non è il caso di preoccuparsi più di tanto, ma invece se il problema si ripresenta con una certa frequenza e soprattutto poi se i giramenti di testa sono continui e significativi, è necessario correre ai ripari. Una situazione del genere può avere delle serie ripercussioni sul benessere generale di una persona, perché in casi estremi piò diventare addirittura invalidante.

Capogiri, mal d testa, sudorazione, sentirsi instabili sulle gambe, sono i principali sintomi dei giramenti di testa, più o meno  comuni a tutte le situazioni, a prescindere dalle cause. Sono la manifestazione di una malattia, di un disturbo, di una patologia più o meno seria. Possono essere la conseguenza di un problema alla cervicale, di un colpo d frusta o di una artrosi sempre alla cervicale, e si manifestano per lo più quando si muove il capo repentinamente, in modo brusco. Naturalmente, come detto anche in precedenza, è necessario rivolgersi al medico per scoprire con esattezza la causa.



CervicaleUn’altra causa dei capogiri sono le patologie che interessano l’orecchio interno, l’organo deputato al mantenimento dell’equilibrio. Una infiammazione, anche la presenza di un tappo di cerume, possono scatenare questi disturbi che, se vogliamo, possono essere, in questo caso, risolti con una certa facilità, sempre ovviamente dopo aver individuato correttamente la causa. In questo caso è necessario rivolgersi ad uno specialista, per la precisione un otorinolaringoiatra, il quale sa quali indagini effettuare e, di conseguenza, quale terapia prescrivere. Se il problema è la conseguenza della presenza di un tappo di cerume, eliminarlo è estremamente semplice e rapido, e del tutto indolore.

Anche una alimentazione scorretta, o una dieta troppo drastica e restrittiva, possono essere all’origine dei capogiri. Una alimentazione insufficiente, potrebbe privare l’organismo di tutte o di una parte di quelle sostanze necessarie al suo sostentamento, per cui è bene non affrontare mai una dieta a cuor leggero, ma affidarsi sempre ad uno specialista nutrizionista, perché altrimenti si possono correre dei seri rischi, che possono andare ben oltre dei semplici giramenti di testa, i quali però possono comunque essere una spia da non sottovalutare.

I capogiri possono essere legati anche a dei problemi di circolazione del sangue, quindi ad ipertensione o ipotensione, disturbi che vanno presi seriamente in considerazione, perché possono essere il primo sintomo di qualcosa di decisamente più serio, come una patologia cardiovascolare. L’ipotensione può essere dovuta anche a fattori contingenti, come scarso riposo, stress, alimentazione inadeguata. Se i capogiri sono violenti, è necessario prima di tutto misurare la pressione sanguigna per accertarsi se si tratta di ipotensione od ipertensione. Nel primo caso, basta sdraiarsi sul dorso e sollevare le gambe per alcuni minuti per facilitare il ritorno del Presionesangue dagli arti inferiori al cervello.

Può essere anche la manifestazione di un calo di zuccheri, di una insufficiente presenza di glucosio nell’organismo. In questo caso basta assumere dello zucchero o una bevanda zuccherata per ristabilire i normali livelli di glucosio. Ma come ripetuto più volte, è sempre consigliabile consultare il proprio medico, perché i capogiri potrebbero anche essere la prima manifestazione sintomatica di qualcosa di decisamente più serio.

Leggi anche

Seguici