Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Qual è la colazione ideale per chi ama correre? Consigli del Dott. Rosa

Come dev'essere la colazione di un runner? Quando va fatta? I concorrenti di "Un passo per il tuo cuore" avranno mantenuto un regime alimentare corretto durante le vacanze?

di Valeria Bonora

12 Gennaio 2015





megared

Gli otto atleti di “Un passo per il tuo cuore” hanno affrontato le vacanze natalizie avendo a disposizione due giorni per fare bagordi, colazione a casa, cenone e festeggiamenti vari con parenti e amici. Ognuno di loro si è trovato ad affrontare l’idea di quello che li aspetta al rientro, un allenamento costante e impegnativo per arrivare a correre la mezza maratona di Milano a Marzo. Mancano poco più di due mesi, ce la faranno a raggiungere i loro obiettivi?

Ogni concorrente ha anche un proprio obiettivo personale, ritagliarsi un po’ di tempo per se stessi, smettere di fumare, perdere qualche chilo, dimostrare di potercela fare, e saranno proprio questi a spronarli ancora di più e a cercare di non mollare ora che il gioco si fa intenso.

Sempre seguiti da un’equipe di allenatori e e medici dovranno affrontare molte sfide che li tempreranno e che forse gli faranno ottenere i risultati sperati.

Abbiamo visto che ogni runner fa una colazione differente, ma quale dev’essere la colazione ideale? 

Chi corre ha una regola in più da seguire rispetto a chi fa una vita più sedentaria: NON DEVE mai saltare la colazione.

La colazione è il primo pasto della giornata, quello che aiuta a cominciare bene, che mette benzina nel serbatoio del nostro corpo e allora deve essere ricca ed equilibrata per non appesantire ma per caricare.



colazione-sana

Per una buona colazione serve che ci sia un bilanciamento ottimale tra carboidrati, grassi e proteine, anche se cornetto e cappuccino sono la colazione che contraddistingue l’italiano, ci si dovrebbe abituare a modificare questa abitudine.

Carboidrati: fette biscottate o pane integrale
Zuccheri: fruttosio, miele
Latte di soia o yogurt magro
Frutta, fresca o spremuta, meglio se centrifugata.
Grassi: ricchi di omega tre come noci, nocciole, mandorle e frutta secca in generale.
Per chi ama il salato un toast con pane integrale, fontina, tacchino o prosciutto cotto sgrassato

La colazione andrebbe fatta almeno due ore prima di correre, se non è possibile perché si ama correre al mattino presto allora si può assumere una tazza di tè zuccherato con un po’ di integratore idrosalino, mentre se si sceglie di correre in pausa pranzo o in serata e sono passate più di due ore dalla colazione o dal pranzo, sarebbe opportuno fare uno spuntino con uno yogurt o una barretta ai cererali o un frutto.

Tutti i consigli aiutano a raggiungere gli obiettivi che ci si prefigge, e grazie a Megared e al Dott. Rosa, responsabile del centro sportivo Marathon di Brescia,  l’idea che tutti possono migliorare il proprio stile di vita per un benessere generale, si può concretizzare seguendo alcuni consigli e cercando di non arrendersi.

Leggi anche

Seguici