Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cosa Mangiare per Depurare il Fegato Grasso

Si tratta di un disturbo causato da un disordine del metabolismo dei lipidi, problema che quasi sempre non viene avvertito dal paziente in quanto la sintomatologia è per lo più assente.

di Daniele Lisi

16 Dicembre 2014

Fegato grassoCosa Mangiare per Depurare il Fegato Grasso, un disturbo causato da un disordine del metabolismo dei grassi, problema che quasi sempre non viene avvertito dal paziente in quanto la sintomatologia è estremamente lieve o addirittura assente. Il più delle volte ci si accorge di avere il fegato grasso per caso, in occasione di una ecografia fatta per altre ragioni, anche se vi sono dei piccoli segnali, come ad esempio un lieve aumento dei livelli di transaminasi, che potrebbero far pensare che ci si trova in presenza di questo problema. Solo quando ormai il fegato è interessato dalla steatosi epatica, chi ne soffre potrebbe avvertire qualche fastidio, ma come detto in precedenza, il problema è per lo più del tutto asintomatico. Altri piccoli segnali che potrebbero far pensare ad un fegato grasso sono una debolezza diffusa, un senso di affaticamento che si presenta anche al minimo sforzo e un dimagrimento senza ragione apparente, per cui, e questo vale come regola generale da tenere sempre a mente, in questo caso è bene non sottovalutare questi piccoli segni e riferirli prontamente al proprio medico il quale saprà quali esami prescrivere per individuarne la causa.

Alla base del fegato grasso possono esserci anche alcune patologie, come ad esempio il diabete o l’anemia, ma il più delle volte il problema è legato allo stile di vita e, in particolare, all’alimentazione. Una condizione di sovrappeso, peggio se di obesità, può favorire questo malattia, per cui è necessario adottare un’alimentazione sana ed equilibrata, che ben si adatti alle esigenze del momento, senza poi dimenticare l’attività fisica che non deve essere affatto sottovalutata, ma svolta sistematicamente e con costanza, preferibilmente di tipo aerobico o cardiovascolare, la sola che se svolta come minimo 5 giorni su 7, per almeno 35-40 minuti a seduta, garantisce di bruciare un poco alla volta i grassi in eccesso e quindi di ritrovare la forma perduta, senza poi contare i tanti altri vantaggi che una simile attività fisica comporta.

CorsaPer porre rimedio al fegato grasso non esiste una cura specifica, per cui non resta che migliorare il proprio stile di vita, il solo modo in cui è possibile ottenere certi risultati. Dell’attività fisica già si è detto, soprattutto poi se ci si trova nella condizione di sovrappeso o obesità, ma anche la dieta è importante, per cui è necessario che questa sia bilanciata e al tempo stesso è bene anche eliminare alcuni alimenti che potrebbero peggiorare la situazione. Quindi niente alcool, anche se di bassa gradazione come il vino o la birra, limitare l’utilizzo dei farmaco solo a quelli strettamente necessari, evitare fritture e altri alimenti grassi e le carni rosse.

Queste possono essere sostituite dal pesce o dai legumi, fagioli e ceci in particolare, in grado di assicurare la quantità di proteine necessarie al buon funzionamento dell’organismo. Ultimamente si sta sperimentando un nuovo approccio con l’utilizza di antiossidanti, come la vitamina E, per cui sarebbe essenziale anche consumare alimenti ricchi di tali sostanze. E ancora, è necessario anche limitare gli zuccheri e cercare di verificare se vi sia una carenza di vitamina B12. Limitare al massimo i grassi animali, quindi burro, latte e derivati, e dare la preferenza ai grassi di origine Alimentazionevegetale, anche se sempre con moderazione.

Quindi, alla fine, quello che più conta è l’alimentazione, cosa che del resto ormai vale un po’ per tutti i disturbi e molte patologie. È sempre bene non ricorrere a diete particolari soprattutto poi se sbilanciate in favore di una categoria di alimenti piuttosto che di un’altra, come ad esempio accade per le diete iperproteiche, ma basta solo adattare la dieta di tutti i giorni, sempre che sia sana e bilanciata, alle esigenze del momento, e sicuramente la salute ne gioverà.

Seguici