Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come per far Splendere l’Acciaio Inox con Detersivi Fai-Da-Te

Utilizzando pordotti per lo più naturali fai-da-te, non solo è possibile realizzare un notevole risparmio, ma si contribuisce a ridurre l'inquinamento.

di Daniele Lisi

12 Dicembre 2014





Pulire acciaio inoxCome per far Splendere l’Acciaio Inox con Detersivi Fai-Da-Te, acciaio inox che è tra i materiali più presenti nelle nostre case. È possibile pulirlo in vari modi, solitamente utilizzando prodotti industriali, i classici detersivi specifici che si acquistano al supermercato, ma questi prodotti sono a volte a base di sostanze non biodegradabili, quindi che non si possono disperdere tranquillamente nell’ambiente perché inquinanti, per cui potrebbe essere meglio provvedere alla pulizia con detersivi fai-da-te che dalla loro hanno, non solo un costo certamente molto più contenuto e quindi accessibile, ma anche il fatto di essere per lo più a base di prodotti naturali niente affatto inquinanti. Quindi, in un sol colpo, si farebbe un piacere non solo alla proprie tasche, ma anche alla natura che di offese e aggressioni ne subisce già abbastanza, senza potersi difendere. Non le resta che protestare, e lo fa in maniera eclatante, con quei mutamenti climatici che stanno diventando un vero problema un po’ per tutti, nessuno escluso. Purtroppo ci si è comportati per decenni senza pensare alle conseguenze, ed ecco che ora ci viene presentato il conto, salatissimo oltre tutto.

Ma vediamo un poco di capire quali prodotti naturali utilizzare per far splendere l’Acciaio inox. La cenere innanzi tutto, o meglio la crema pulente alla cenere, che è possibile realizzare facilmente in casa. La si ottiene infatti con la preparazione artigianale della lisciva, un metodo antico ormai passato di moda perché soppiantato dai detersivi industriali, ma sempre eccellente. I risultati che si ottengono non sono affatto inferiori a quelli ottenuti grazie all’utilizzo dei detersivi tradizionali, ma la differenza fondamentale è che la cenere, perfetta quella del camino, non solo è praticamente gratuita, ma è anche del tutto ecologica, per cui, come detto in precedenza, si otterrebbero due ottimi risultati in un sol colpo.



Lisciva di cenereL’acido citrico, un altro componente economicissimo con il quale è possibile realizzare una soluzione perfetta per eliminare il calcare. Per realizzarla occorrono 100 grammi di acido citrico anidro puro, acqua naturale o anche acqua distillata, un recipiente graduato, una bacchetta in vetro e una bilancia di quelle elettroniche, e infine, ma non ultimi, un paio di guanti di protezione. Versare l’acido citrico nel contenitore graduato e aggiungere acqua fino a raggiungere la tacca dei 500 millilitri. Mescolare con un cucchiaio o con la bacchetta di vetro fino ad ottenere un liquido senza granuli ancora addensati, versare il composto in uno spruzzino in modo da poterlo utilizzare alla bisogna.

Al posto dell’acido citrico è possibile anche utilizzare il succo di limone, che in fondo sempre acido citrico è anche se in concentrazione decisamente inferiore, con cui è possibile lucidare l’acciaio inox, ottenendo degli ottimi risultati. Inoltre, è possibile anche utilizzare la buccia dei limoni premuti per fare le limonate con cui pulire gli oggetti in acciaio inox presenti in casa, nello specifico strofinando con la parte interna della buccia. È possibile anche utilizzare una spugnetta bagnata con succo di limone che, se utilizzato per rimuovere il calcare, va lasciato agire per qualche minuto prima di procedere al risciacquo.

Sulle pentole e sulle superfici in acciaio inox è possibile anche utilizzare una crema pulente al bicarbonato, decisamente economica ma particolarmente efficace. La crema la si ottiene amalgamando in una ciotola 100 grammi di bicarbonato di sodio, un cucchiaio di sapone liquino anche se realizzato con prodotti naturali e dell’acqua tiepida. Mescolare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, non granuloso, che potrà Limoneessere passato, con l’aiuto di una spugnetta, sulle superfici da pulire. Infine risciacquare.

Infine, acqua e sapone, il rimedio migliore per eliminare residui di cibo incrostato dal fondo delle pentole. È il classico rimedio della nonna: versare nella pentola da trattare dell’acqua, un cucchiaio di detersivo per piatti o di sapone liquido e mettere il tutto sul fuoco per qualche minuto, e il gioco è fatto.

Leggi anche

Seguici