Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Tagli Capelli, le Acconciature più Cool da fare col Maltempo

Il modo per proteggere i capelli in inverno, o perlomeno quello più efficace, è tagliarli corti, anche se non cortissimi.

di Daniele Lisi

05 Dicembre 2014

Halle BerryTagli Capelli, le Acconciature più Cool da fare col Maltempo, necessarie per mettere al riparo la chioma dal cattivo tempo dell’inverno, dal freddo, dal vento, dalla pioggia e dalla neve. Si, perché per i capelli non sono importanti solo le acconciature, il colore, la pettinatura, ma vanno anche protetti adeguatamente soprattutto nel periodo invernale, quando le condizioni atmosferiche sfavorevoli sono più estreme e quindi potrebbero danneggiare i capelli. Un po’ come la pelle stessa del viso, che d’inverno è più esposta agli agenti esterni che possono danneggiarla anche seriamente, per cui la si protegge con maggiore attenzione. E allora, il solo modo per proteggere i capelli in inverno, o perlomeno quello più efficace, è tagliarli corti, anche se non cortissimi, in modo che così non solo entrano tutti più facilmente sotto un cappellino, ma subiscono meno danni. Ma nessuna paura, perché anche il capello corto, se trattato nel modo giusto, se curato, può essere altrettanto fascinoso, attraente, seducente, purché si sia particolarmente attenti anche alla conformazione del viso che deve essere sempre in armonia con il taglio di capelli.

Del resto, basta guardare una foto di Halle Berry qui accanto per rendersi conto che il capello corto può essere altrettanto perfetto di un capello lungo, può dare quel toco in più che alla fine è in grado di fare la differenza. Però, come detto in precedenza, è fondamentale non trascurare la conformazione del viso, per cui bisogna fare in modo che il taglio vi si adatti alla perfezione, altrimenti si correrebbe il rischio di ottenere l’effetto contrario. Per questo, quindi, è necessario rivolgersi ad un parrucchiere di provata esperienza perché, una volta che le forbici hanno fatto il loro lavoro, se questo non si adatta al viso, è praticamente impossibile tornare indietro. Ma vediamo nello specifico qualche consiglio.

Taglio cortoPer chi ha il viso tondeggiante, la soluzione più indicata è rappresentata da una sfumatura più accentuata che consenta inoltre di avere maggior volume sulla parte superiore della chioma, il modo migliore, probabilmente unico, per equilibrare i tratti del volto. Altro discorso per un viso più squadrato che invece richiede un taglio diverso, caratterizzato da una sfumatura decisamente più morbida, coì da alleggerire in qualche modo i tratti troppo decisi del volto. Un volto a cuore, altra caratteristica che richiede una attenzione particolare, si sposerà in modo perfetto con la frangia, che oltre tutto non è mai passata di moda e mai lo sarà.

A prescindere poi dalla conformazione del viso, se vi sono alcuni particolari importanti un po’ troppo pronunciati, come il naso e le orecchie, è necessario adeguare i tagli citati in precedenza in modo che non solo non mettano in risalto queste caratteristiche, ma in qualche modo tendano a che a camuffarle, come ad esempio una frangia un po’ più lunga o una sfumatura più soffice in grado di coprire delle orecchie troppo birichine. In questo caso risulta determinante la bravura e l’esperienza del parrucchiere di fiducia, per cui è bene sceglierlo con attenzione.

Taglio cortoAnche la caratteristica del capello è importante. Un conto è avere capelli lisci e sottili, altra cosa è averli abbondanti e mossi, ancora diverso è quando si ha una bella capigliatura riccia. Quale che sia comunque l’acconciatura adottata, il capello corto è facile da tenere in ordine e altrettanto facile da sistemare anche dopo essere stato esposto ad un acquazzone improvviso. Bastano solitamente un asciugacapelli, una spazzola e un po’ di gel, o in alternativa un po’ di lacca, mousse o cera, per rimettere tuto a posto e per essere nuovamente attraenti, sempre in ordine e seducenti.

Seguici