Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Fare Shopping fa bene alla Salute, ecco perché

Acquistare un qualunque capo di abbigliamento nuovo e portarlo a casa è motivo di felicità, di soddisfazione e serenità

di Daniele Lisi

28 Novembre 2014





ShoppingFare Shopping fa bene alla Salute, lo dimostrano alcuni studi che hanno valutato l’effetto che lo shopping ha sulle persone. Il mondo femminile è quello cui lo shopping dà maggiori soddisfazioni, fa sentire meglio, è una prerogativa delle donne se vogliamo, ma anche gli uomini non sono da meno, anche se certamente non arrivano allo stesso livello. Per le donne, andare per negozi, è la più bella attività che esista, quella più appagante, quella che dà maggiori soddisfazioni in assoluto, ovviamente ammesso che si abbia un borsellino in grado di supportarlo, o una carta di credito che consenta di fare qualche acquisto interessante. Una recente ricerca condotta dall’Università del Michigan, negli Stati Uniti, una delle tante, ha dimostrato che chi faceva shopping, o meglio, chi faceva acquisti era tre volte più felice di chi invece si limitava semplicemente a guardare le vetrine senza comprare nulla. Una conclusione cui si arriva anche con un po’ di buon senso, senza quindi dover scomodare dei ricercatori che fanno statistiche o altro, ma del resto oggi si fanno un gran numero di ricerche, anche le più originali, e questa è una di quelle.

Ma non è solo una questione di sentirsi gratificati, perché i vantaggi dello shopping sono molteplici, a partire dalla forma fisica perché andando in giro per negozi si fa un sacco di strada e quindi ci si dovrebbe mantenere in forma. Un recente sondaggio britannico riportato dal Daily Mail rivela che ogni anno una donna che si dedica regolarmente allo shopping consuma 15mila calorie, cosa possibile visto che percorre circa 300 chilometri all’anno. Va anche detto, ad onor del vero, che non è affatto la stessa cosa di quando si pratica una attività fisica equivalente, come la camminata veloce ad esempio, perché ci si interrompe continuamente, per cui i vantaggi sono decisamente meno significativi.



ShoppingLo shopping poi è un modo eccellente per rilassarsi, per ritrovare un po’ di gioia in una giornata buia, in una giornata in cui semmai tutto è andato storto, sia sul lavoro che nei rapporti interpersonali, per cui andare per negozi è il perfetto antistress, sempre che si abbia, come detto in precedenza, la pecunia sufficiente per supportarlo. L’importante in tutti i casi che non diventi un comportamento ossessivo compulsivo, perché questo rischierebbe oltre tutto di fare più danni che altro. Una carta di credito utilizzata alla garibaldina, quando non ci sono le risorse per saldare il conto il mese successivo, può causare non pochi guai, e allora tanti saluti all’antistress.

E ancora, lo shopping a volte, o forse spesso, è anche una buona occasione per trascorrere del tempo con le amiche, questo vale in particolar modo per le donne ovviamente, e quindi un modo piacevole per socializzare, per chiacchierare, per fermarsi a prendere un caffè insieme, per fare qualche pettegolezzo, insomma per passar del tempo in modo piacevole. Per gli uomini è diverso. Loro lo shopping lo fanno quando proprio non ne possono fare a meno, o quando in un momento qualsiasi della giornata si trovano a passare davanti ad un negozio e vedono in vetrina una cravatta o un qualsiasi altro capo di abbigliamento che attira la loro attenzione. Lo shopping maschile è più che altro solitario, o al limite in compagnia della partner in rare occasioni.

ShoppingIl fenomeno è stato studiato tra l’altro da due psicologhe e psicoterapeute francesi, Elise Ricadat e Lydia Taieb, le quali sono giunte alla conclusione che acquistare un qualunque capo di abbigliamento nuovo e portarlo a casa è motivo di felicità, di soddisfazione e serenità. In fondo lo si potrebbe definire una terapia autonoma, con la quale si combatte lo stress e anche una lieve depressione, perché il piacere che si prova è talmente gratificate da sgombrare la mente e l’animo dai cattivi pensieri.

Leggi anche

Seguici