Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Benessere intestinale, perché è importante prendersi cura del proprio Intestino?

Il benessere dell’intestino è di vitale importanza per la salute nel suo complesso, per cui è necessario averne molta cura.

di Daniele Lisi

20 Novembre 2014





Benessere intestinaleBenessere intestinale, perché è importante prendersi cura del proprio Intestino? Perché l’intestino si comporta un po’ come il cervello, tanto è vero che lo si comincia a considerare proprio come un secondo cervello. È anch’esso dotato di un suo sistema nervoso, enterico, e di una fitta rete di neuroni che ricevono stimoli da stati d’animo ma anche da fattori esterni, e si occupa per lo più di gestire tutte le varie funzioni intestinali, quindi la digestione, le peristalsi, secrezioni varie e pH. In sostanza, funziona un po’ come il cervello, ovviamente con tutti i distinguo del caso, e del resto gli assomiglia anche un po’ morfologicamente. Del resto tutti si saranno resi conto, prima o poi, che l’emotività ha un effetto significativo e anche quasi immediato sull’intestino, tanto è vero che in condizioni di stress o di ansia, la pancia non funziona a dovere, e come detto in precedenza, è qualcosa che tutti hanno più o meno potuto verificare di persona nella loro esistenza. Il collegamento tra cervello è intestino è affidato al nervo vago, che si occupa di inviare al cervello le informazioni e le sensazioni che vengono in un certo senso gestite dall’intestino.

Ciò detto è facile intuire che il benessere dell’intestino è di vitale importanza per la salute nel suo complesso, per cui è necessario averne cura, perché altrimenti i danni possono essere anche più che significativi. Infatti, la mucosa intestinale è dotata di un suo sistema immunitario che, se funziona nel migliore dei modi, è in grado di difendere tutto l’organismo dagli attacchi degli agenti patogeni esterni e, al contempo, avvisare il resto dell’organismo di una eventuale minaccia, mettendolo quindi in grado di reagire prontamente per far fuori l’intruso.



ProbioticiFondamentale per il benessere intestinale è la sua flora batterica, composta da microrganismi di diverse specie che devono convivere ed essere sempre presenti nel giusto equilibrio e proporzioni, in modo da assicurare il benessere dell’organismo. Se questo non avviene, se l’equilibrio non è corretto, possono prendere il sopravvento i batteri cattivi che possono dar luogo ad una serie di patologie, anche gravi, che mettono a rischio la salute generale dell’organismo. Ma il ruolo della flora batterica intestinale è anche quello di favorire la digestione degli alimenti, l’assorbimento dei nutrienti, ed è anche in continuo contatto con il sistema nervoso centrale.

Per aiutare l’intestino a stare bene è necessario prendersene cura, e questo è ovviamente possibile con l’alimentazione, che deve essere sana ed equilibrata, una alimentazione in cui siano presenti un po’ tutti gli alimenti in grado di dare all’organismo le sostanze di cui ha bisogno. Quindi, alimenti ricchi di fibre che, per il fatto di essere indigeribili, promuovono il transito intestinale, favorendo il benessere dell’intestino e dell’organismo in generale. Inoltre, probiotici, frutta, verdura, legumi e cereali integrali, tutti alimenti da consumarsi ogni giorno, mentre invece vanno limitati drasticamente zuccheri raffinati e sale.

I probiotici cui si è accennato in precedenza, praticamente i fermenti lattici, sono fondamentali perché sono quei famosi batteri buoni che aiutano l’intestino a trovare il suo giusto equilibrio, ad essere sempre al massimo della forma, in definitiva ad avere regolari funzioni intestinali.

L’idratazione è altrettanto importante, perché non solo aiuta a regolare il pH, infatti a insufficiente idratazione corrisponde un pH tendente all’acido, ma migliora la funzionalità generale dell’intestino, rendendo anche più facile il transito intestinale che altrimenti sarebbe particolarmente difficoltoso, fino a far Joggingcomparire la stipsi.

Infine, ma non ultima per importanza, l’attività fisica di tipo aerobico come la corsa, la camminata veloce, la cyclette, che fa bene a tutto l’organismo, ovviamente intestino compreso, sia a livello fisico, perché migliora la circolazione, accelera il metabolismo, previene il diabete di tipo 2, stimola la motilità intestinale e altro ancora, sia a livello mentale perché è in grado di eliminare lo stress e consente di rilassarsi. Provare per credere.

Leggi anche

Seguici