Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come perdere peso solo dove serve

Per dimagrire nei posti giusti è necessario ricorrere ad una dieta mirata che tenga conto dei picchi che i diversi ormoni hanno nel corso della giornata.

di Daniele Lisi

13 Novembre 2014

Tipi grasso Come perdere peso solo dove serve, perché poter fare in un certo senso una scelta su dove intervenire è il desiderio di tutti, solo che si tratta di qualcosa decisamente un po’ più complicato, qualcosa che non è possibile ottenere con la solita dieta buona per tutte le stagioni. Ognuno ingrassa in modo diverso, mette su chili in parti diverse del corpo, e la maggior diversità avviene tra uomo e donna. Nel lontano 1950  Jean Vague fece una distinzione molto utile in quanto ha fatto una classificazione del tipo di costituzione, classificazione fatta in base al sesso, per cui esiste una costituzione androide e una ginoide, in cui l’accumulo di grasso avviene in maniera sostanzialmente differente. La prima, l’androide, è tipica dell’uomo ed è in buona parte condizionata dal testosterone. I depositi di grasso, o si potrebbe dire anche l’accumulo, avviene principalmente nella parte superiore del corpo, dalla cintola in su tanto per intenderci, e interessa più che altro l’addome e il torace. Questo tipo di accumulo di grasso è anche considerato pericoloso per la salute in quanto è associato ad un maggiore rischio di colesterolo alto, ipertensione e diabete, quindi anche infarto e ictus.

Il grasso di tipo ginoide, invece, tipico del mondo femminile, risente dell’influenza degli estrogeni, e determina quello che generalmente viene definito fisico a pera, al contrario di quello dell’uomo che viene definito a mela, con l’accumulo del grasso in particolar modo su glutei, cosce e fianchi, anche se ovviamente non manca anche quello sull’addome. Una condizione di sovrappeso o addirittura di obesità di questo tipo è considerata meno pericolosa di quella androide, perché non è associata agli stessi rischi citati in precedenza. In entrambi i casi, la formazione del grasso e la sua collocazione è influenzata dagli ormoni per cui, come detto in precedenza, non basta la solita dieta per venirne a capo.

obesitàIn questo caso è quindi necessario ricorrere ad una dieta mirata che tenga conto dei picchi che i diversi ormoni hanno nel corso della giornata, ma questo ovviamente non richiede dei controlli particolari, semplicemente è necessario affidarsi ad un nutrizionista che conosca bene come gli ormoni si comportano nel corso della giornata, in quali orari è maggiormente presente uno piuttosto che un altro e quindi regolare l’alimentazione in base a queste variabili. Un esempio di dieta mirata è la dieta COM, acronimo del termine CronOrMorfo, ideata dal dottor Massimo Spattini il quale sostiene che per riuscire ad avere un dimagrimento localizzato è necessario fare una distinzione tra donna e uomo, i cui organismi sono gestiti da ormoni differenti tra loro.

Nella donna, per ottenere il massimo dei risultati, è necessario che l’assunzione di carboidrati sia maggiore nella prima parte della giornata mentre le proteine che dovrebbero essere consumate in particolar modo la sera, a cena quindi. In tutti i casi, che si tratti di carboidrati e proteine non fa alcuna differenza, questi vanno associati sempre al consumo di verdure, e anche alla frutta. Una gestione dell’alimentazione di questo tipo aiuta a raggiungere l’obiettivo di perdere i chili là dove si sono accumulati maggiormente, senza dimenticare che per ottenere dei risultati apprezzabili, è necessaria anche la solita e purtroppo spesso trascurata attività fisica di tipo aerobico.

Per l’uomo avviene esattamente il contrario. La distribuzione degli alimenti Fianchi larghidovrebbe vedere le proteine le principali protagoniste della prima metà della giornata, quindi colazione e pranzo, mentre i carboidrati andrebbero assunti la sera, e anche in questo caso associati, sia le proteine che i carboidrati ovviamente, a frutta e verdura, che dovrebbero essere più protagoniste delle tavole di un po’ di tutti. Anche in questo caso, bisogna prendere  in considerazione la giusta attività fisica, sempre di tipo aerobico, quindi corsa, jogging, camminata veloce o cyclette, la sola in grado di far perdere i chili di troppo, sempre che la si pratichi con costanza almeno 5-6 giorni a settimana.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici