Questo sito contribuisce
all'audience di

 

La mela : un frutto e tanti benefici

La mela, uno dei frutti migliori che si possa trovare in natura. Non conosci tutti i suoi poteri benefici? Eccoli qui spiegati ad uno ad uno

di Redazione

25 Ottobre 2014





La mela : un frutto e tanti benefici

Le mele vengono raccolte a partire da fine estate e si commercializzano fino alla primavera. La mela è un frutto benefico, indicato anche per i bambini, ricco di sali minerali e vitamine, come la C , la A e alcune del gruppo B; i sali minerali maggiormente presenti sono il calcio, il potassio ed il bromo.

Le mele forniscono ogni 100 grammi circa 40 calorie ed una buona percentuale di acqua e di fibre; proprio queste  caratteristiche le rendono indicate anche per chi segue una dieta ipocalorica perché combatte la ritenzione idrica e sazia a lungo. Sia crude che cotte le mele sono un aiuto naturale per regolarizzare il transito intestinale e per mantenere in salute l’intestino.

Secondo alcune ricerche scientifiche, consumare regolarmente mele aiuta a prevenire alcune forme tumorali, come quelle a carico dello stomaco e dell’intestino. La grande quantità di fibra è utile anche per tenere lontane varie malattie legate ad un’alimentazione scorretta, come i diverticoli.

Le mele sono un aiuto naturale per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue infatti, l’alta percentuale di pectina riduce l’assorbimento dei grassi; questa sostanza svolge la stessa azione nei confronti degli zuccheri. La mela : un frutto e tanti beneficiEcco perché si tratta di un frutto che può essere consumato, sempre senza eccessi, anche da chi è affetto da diabete.



Ricche  sia di flavonoidi che di polifenoli, sono  indispensabili per mantenersi giovani e prevenire numerose malattie. Molte delle virtù benefiche delle mele si trovano nella buccia che dovrebbe essere consumata, a patto che si tratti di frutta proveniente da agricoltura biologica o da lotta integrata. Per consumare le mele con la buccia è sempre necessario effettuare un accurato lavaggio, immergendole in abbondante acqua nella quale sia stato disciolto del bicarbonato di sodio.

Le mele possono essere consumate crude, cotte o essiccate; quest’ultima forma di conservazione permette di ottenere un prodotto nutriente, goloso ed energizzante, indicato a colazione e merenda. Questi preziosi frutti si utilizzano per realizzare piatti dolci, come torte e frittelle, e salati in particolare per farcire ed accompagnare le carni.

In caso di stipsi sono utili le mele cotte mentre in caso di diarrea sono consigliate quelle crude e grattugiate, condite con succo di limone. Sono indicate anche per i più piccoli e sono fra i primi frutti presenti durante le fasi dello svezzamento ma, sono ottime anche per le persone in là con gli anni perché facilmente digeribili.

La mela aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso favorendo la depurazione, è diuretica ed aiuta il lavoro dei reni; inoltre, previene l’insorgenza dei segni del tempo. Viene suggerita ai soggetti che soffrono di meteorismo e problemi digestivi ed è anche alla base di una dieta dimagrante della durata di tre giorni.La mela : un frutto e tanti benefici

Le mele aiutano a rinforzare il sistema immunitario, sono rimineralizzanti e costituiscono un alimento ideale anche per chi pratica attività sportiva.

Al momento dell’acquisto, bisogna scegliere frutti sodi, con la pelle tesa senza ammaccature; si possono conservare in un luogo fresco ed asciutto, dopo averle disposte, ben distanziate le una dalle altre, in un cassetta; è anche possibile tenerle in frigorifero, nell’apposito cassetto della frutta, solo per qualche tempo.

Leggi anche

Seguici