Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Lista degli Alimenti Antitumorali, gli alleati della Salute

Molti alimenti di tipo vegetale sono ricchi di prodotti fitochimici in grado di mettere al riparo il nostro organismo dal rischio cancro.

di Daniele Lisi

04 Ottobre 2014





Alimenti anticancroLista degli Alimenti Antitumorali, gli alleati della Salute da non far mai mancare in tavola. La natura ci mette a disposizione molti prodotti che si rivelano essere dei veri amici della salute, in molti casi dotati di proprietà antitumorali, come del resto sempre più ricerche scientifiche stanno a dimostrare. Si tratta quindi di alimenti vegetali, quindi non di origine animale, cosa che se vogliamo rafforza sempre più la convinzione dei vegetariani che l’uomo non è affatto un carnivoro, e nemmeno onnivoro, lo è diventato nel tempo, tanto è vero che i danni alla salute derivano per lo più dagli alimenti di derivazione animale, e non certo dal mondo vegetale. Ma parte questa considerazione che potrebbe non trovare tutti d’accordo, resta il fatto che frutta e verdura sono ricchi di sostanze eccellenti per l’organismo, che riescono a contrastare efficacemente una gran quantità di malattie, anche gravi, che sono in molti casi la diretta conseguenza di una errata alimentazione e di un altrettanto errato stile di vita. Questi alimenti sono ricchi di prodotti fitochimici che sono in grado di mettere al riparo il nostro organismo dall’assalto di molti nemici esterni, oltre che metterci al riparo dal rischio cancro.

La famiglia più numerosa di tali fitochimici sono i polifenoli e tra questi, la classe dei flavonoidi che promuovono nell’organismo una serie di reazioni biochimiche dall’elevato potere antiossidante. Si parla spesso delle capacità antiossidanti di molte sostanze presenti in diversi alimenti di origine vegetale, ma in effetti di cosa si tratta. L’ossidazione che avviene nell’organismo è più o meno paragonabile a quella che determina la formazione della ruggine su di un qualsiasi metallo ferroso. La respirazione, un atto spontaneo essenziale per la vita, ha però come altra faccia della medaglia la formazione dei radicali liberi che, ormai tutti sanno, sono i veri responsabili dell’invecchiamento cellulare e quindi anche di non poche malattie.



PomodoriI radicali liberi sono cellule che perdono un elettrone e questo le rende particolarmente instabili e reattive, per cui cercano di rimettersi a posto, diciamo così, rubando un elettrone ad una cellula vicina, furto che a sua volta provoca una reazione della cellula defraudata che a sua volta provvederà a rubare un elettrone ad un’altra cellula. Di furto in furto, si verificano danni alle cellule tra cui anche la formazione di un tumore. Gli antiossidanti sono in grado di bloccare questo ladrocinio generalizzato perché cedono a queste cellule che vengono identificate con il nome di radicali liberi, l’elettrone di cui hanno bisogno, bloccando la reazione a catena descritta in precedenza.

Inoltre alcuni alimenti sono anche in grado di promuovere l’apoptosi, lo si potrebbe definire anche suicidio cellulare, il meccanismo che si aziona spontaneamente nell’organismo in presenza di cellule mutate. Quindi, grazie all’alimentazione, o meglio, ad una corretta alimentazione, è possibile limitare, o addirittura bloccare completamente, i radicali liberi e quindi ridurre drasticamente il rischio cancro. Le crucifere, ovvero cavolfiore e broccolo, cavolo cappuccio, cavolo verza, oltre a depurare l’organismo, sono ricche di due sostanze, il sulforafano e l’indolo 3 carbinolo che svolgono una efficace azione protettiva ne confronti del cancro al colon, alla prostata, di leucemia, neuroblastoma, mammella e più in generale sulla crescita del tumore.

L’aglio è un’erba medicinale antichissima, che assieme alla cipolla svolge una eccellente azione preventiva nei confronti del tumore dell’esofago, stomaco e prostata. I frutti di bosco poi, quindi Lamponi, fragole, mirtilli, more, sono ricchi di acido ellagico, una sostanza che impedisce alle cellule tumorali e ai tumori in genere di creare nuovi vasi sanguigni da cui nutrirsi. I pomodori poi sono ricchi di licopene, un potentissimo anticancro, e se cotti, il loro contenuto di questa sostanza addirittura si quadruplica, quindi largo alla pasta al pomodoro.

Vino rossoAl pari dei pomodori, sono altrettanto protettivi arance, mele, verdura a foglia verde, finocchi, carciofi, funghi, ravanelli, erbe aromatiche e tutte quelle verdure e frutta dal colore giallo e arancione come le albicocche, peperoni, melone, anguria e tanti altri ancora. Infine il tè verde, la birra, il vino, ovvviamente sempre senza abusarne, in particolare il vino rosso che contiene resveratrolo, un potentissimo antiossidante e antinfiammatorio naturale dalle proprietà antitumorali, ma non solo, perché è anche protettivo per il sistema cardiovascolare.

Leggi anche

Seguici