Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come eliminare lo Zucchero bianco senza rinunciare al dolce

Esistono diversi dolcificanti naturali, perfettamente alternativi allo zucchero, che dalla loro hanno inoltre il fatto di non essere per nulla dannosi per la salute.

di Daniele Lisi

02 Ottobre 2014





MieleCome eliminare lo Zucchero bianco senza rinunciare al dolce, senza essere costretti a fare qualche sacrificio di troppo perché, in fin dei conti, è veramente difficile fare a meno di qualche dolcetto, se non proprio tutti i giorni, almeno una volta ogni tanto. Molti studi hanno ormai dimostrato che lo zucchero raffinato non è certo amico della salute, in pratica fa male, perché per renderlo finissimo e bianco quasi brillante, bisogna sottoporlo ad una serie notevole di trattamenti, alcuni addirittura con delle sostanze derivate dal petrolio che, come è facile intuire, non sono proprio salutari, anzi esiste il sospetto più che fondato che possano essere cancerogene. Ma il problema non è solo legato al processo di raffinazione, ma anche al fatto lo zuccherò ha un impatto significativo sui livelli di glicemia, determinando quindi dei picchi glicemici che sono poi responsabili di non pochi problemi. Il suo consumo andrebbe seriamente limitato, anche perché è uno dei principali responsabili dell’aumento ponderale, con tutte le conseguenze che questo comporta. La cosa più banale da fare sarebbe quella di eliminarlo dal caffè, abituarsi a bere il caffè amaro, come del resto già fanno i tanti che amano definirsi, tra l’altro, i veri intenditori della tazzina nazionale.

Non è assolutamente difficile, basterebbe infatti ridurre gradatamente lo zucchero aggiunto per arrivare agevolmente ad assumere la bevanda completamente al naturale. Tuttavia, per coloro che invece non vogliono seguire questa strada, ma anche per coloro che vogliono ridurre in assoluto il consumo di zucchero, esistono delle alternative naturali che possono sostituirlo agevolmente. Una di queste è rappresentata dallo zucchero di canna integrale, dal momento che anche quello che si trova regolarmente in commercio o che viene servito al bar, è raffinato a sua volta. Dall’aspetto granuloso e di colorito marrone, ha un leggero retrogusto di liquirizia ed è umido, per cui va conservato ben chiuso altrimenti tende a rapprendersi.



Zucchero di cannaIl miele, altro dolcificante completamente naturale, frutto dell’operosità delle api. Oltre ad essere un eccellente dolcificante, è dotato anche di altre proprietà che lo rendono un vero amico della salute come, ad esempio, il fatto di essere un vero antibiotico naturale, in grado di contrastare efficacemente le infezioni batteriche. Contiene maltosio, saccarosio, glucosio, fruttosio e destrosio, è altamente energetico, ma non è indicato nella preparazione dei dolci in quanto assume un sapore leggermente amarognolo in seguito alla cottura.

Lo sciroppo d’acero, tipico del continente Nord Americano, dove appunto questa pianta da cui viene estratto è particolarmente diffusa, soprattutto in Canada, è ricco di vitamine del gruppo B, quindi anche eccellente per la salute. Al contrario del miele, è indicato anche nella preparazione di dolci al posto dello zucchero, perché il suo gusto non viene alterato dal processo di cottura.

Il succo d’Agave, estratto dall’omonima pianta, è un dolcificante per diabetici particolarmente apprezzato anche per il fatto di avere un tasso glicemico particolarmente basso. Perfetto per la preparazione di dolci, è meno indicato ovviamente per la dolcificazione del caffè.

La Stevia in polvere, anch’essa estratta dalla pianta omonima, ha un leggero retrogusto di liquirizia, quindi anche in questo caso non è la scelta ideale per dolcificare il caffè, il cappuccino e il tè. Resta comunque un ottimo dolcificante per diabetici, soprattutto per la preparazione di dolci a bassissimo indice glicemico.

Sciroppo d'aceroAltri dolcificanti naturali alternativi sono il succo d’uva, lo sciroppo di miele,  la melassa, anche se quest’ultima non è facile da reperire in commercio, pertanto sostituire lo zucchero raffinato con qualcosa di diverso e oltre tutto decisamente meno dannoso per la salute è possibile. Tutto sta ad avere la volontà di farlo, a perdere delle abitudini consolidate, cosa certamente non facile, ma se si vuole mettere il benessere fisico al primo posto, si tratta di una scelta quasi obbligata.

Leggi anche

Seguici