Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come movimentare e rendere intrigante il rapporto di coppia

La salute di un rapporto si coltiva a letto, nell’intimità, e quanto questa sarà più appagante, migliore sarà la qualità e l’intensità del rapporto.

di Daniele Lisi

01 Ottobre 2014





A lettoCome movimentare e rendere intrigante il rapporto di coppia, come rimettere un po’ di pepe in un rapporto che si trascina ormai avanti senza entusiasmo, vivendo della solita routine che, certamente, in molti casi non è certo entusiasmante. La salute di un rapporto si coltiva a letto, nell’intimità, e quanto questa è più appagante, migliore sarà la qualità e l’intensità del rapporto che, in questo modo, è molto difficile che possa andare in crisi. Potrebbe accadere per altre ragioni, è ovvio, ma quando vi è sintonia nell’intimità, quando si riesce a stare sempre bene sotto le lenzuola, l’eventuale crisi avrà vita breve, e si risolverà quindi molto facilmente. Non basta infatti andare solo d’accordo sulle cose di tutti i giorni, sull’andamento della casa, sull’educazione dei figli, sulla villeggiatura da fare, sulla scelta della macchina o del televisore,  perché poi se quando si chiude la porta della camera da letto, ci si ignora, tutto prima o poi va a farsi benedire. È necessario quindi, soprattutto quando come detto in precedenza, il rapporto è un po’ logoro, cercare di ravvivarlo con qualche piccolo escamotage, con un po’ di fantasia, ma questo vale anche per evitare che la monotonia possa prendere il sopravvento.

Certo, può capitare che la sera, dopo una giornata intensa di lavoro, quando semmai le preoccupazioni e i pensieri occupano la mente e quindi non fanno altro che confermate quello che recita un vecchio adagio: “l’amore non vuole pensieri”, ci si addormenti senza avere la forza di dedicare del tempo alla intimità di coppia. Si potrebbe recuperare il mancato rapporto della sera al mattino, appena svegli, ben freschi e riposati, considerando anche al è il momento della giornata in cui i livelli di ossitocina e testosterone, gli omoni del desiderio, sono più alti e quindi possono rendere il rapporto mattutino anche più soddisfacente e appagante.



PreliminariPer rompere la monotonia è possibile anche farlo in luoghi diversi dalla camera da letto, semmai sotto la doccia o nella vasca idromassaggio, per chi ce l’ha ovviamente, o in cucina, sul balcone in una notte senza luna, sempre che il balcone stesso sia in qualche modo celato alla vista per evitare di dare spettacolo, come suol dirsi. Si potrebbe anche fare come la mitica coppia Verdone-Gerini, quindi “farlo strano”, certamente senza esagerare, come ad esempio in auto lanciata a folle velocità. Oppure farlo in auto, parcheggiata ovviamente, per riportare anche alla mente i primi rapporti giovanili, sempre con una certa prudenza, scegliendo location comunque frequentate da altre coppie, perché appartarsi in luoghi isolati oggi può rivelarsi una scelta decisamente pericolosa.

Oppure, iniziare una sorta di corteggiamento con molto anticipo, che poi è un altro aspetto dei preliminari, semmai massaggiandosi a vicenda con oli per il corpo profumati, in un ambiente con le luci soffuse e la musica in sottofondo. Un classico che spesso si è anche visto in film di altri tempi. O ancora, scegliere dei personaggi sexy per interpretare dei giochi di ruolo che tanto successo hanno in molte occasioni, perché riescono appunto a creare una sorta di realtà virtuale, fatta di situazioni eccitanti e immaginarie, che non fanno altro che stuzzicare la fantasia e accrescere il desiderio.

PreliminariAnche la tecnologia viene in aiuto perché, e questo non tutti lo sanno, sono nate anche delle app per smartphone quali Love position, Best sex tips, Fantasy Sex Deck, che aiutano a stimolare la fantasia. Poi, quando proprio tutto manca, una mano la può dare certamente il vecchio ma mai tramontato Kamasutra, che potrà in molti casi suggerire qualche nuova posizione, sempre facendo attenzione a non esagerare perché si potrebbe anche correre il rischio di farsi male, soprattutto poi se si va oltre quelle che sono le proprie possibilità.

Leggi anche

Seguici