Questo sito contribuisce
all'audience di

 

L’olio di krill, l’integratore contro il colesterolo e l’invecchiamento

Combattere l'invecchiamento in un modo efficacie? Un miracolo ed un mistero? No, l'olio di krill arriva in tuo soccorso con un potere benefico senza pari

di Redazione

01 Ottobre 2014





L’olio di krill, l’integratore contro il colesterolo e l'invecchiamento

I problemi di salute della società moderna riguardano, in particolare, le malattie cardiovascolari che rappresentano una delle cause più frequenti, al mondo, di morte. Per prevenirle è indispensabile seguire uno stile di vita attivo, ridurre il consumo di grassi animali e consumare maggiori quantitativi di frutta e verdura. Modificare le abitudini alimentari e svolgere attività fisica regolare sono i primi passi per riuscire a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo LDL, noto come colesterolo cattivo.

Proprio per contrastare il colesterolo alto, di recente, si è imposto un integratore naturale o conosciuto come olio di krill.

Con il termine krill ci si riferisce ad una grande varietà di crostacei che proliferano, in particolare, nei mari con temperature molto basse. Il krill è tipico dell’Artico e di tutte le aree del Nord del globo ma anche del L’olio di krill, l’integratore contro il colesterolo e l'invecchiamentoGiappone dove è particolarmente impiegato. Si tratta di un prodotto molto ricercato per il benessere umano perché, oltre a monitorare il colesterolo, aiuta a prevenire le patologie cardiovascolari, migliora il tono dell’umore e fornisce buone quantità di antiossidanti; inoltre,contiene carotenoidi e anche molte vitamine come la E la vitamina A.

Il krill è un aiuto naturale per la salute del sistema nervoso perché può prevenire numerose patologie che lo riguardano, come quelle degenerative; inoltre, è consigliato nei casi di stress e fatica mentale.



L’olio di krill è molto ricco di grassi buoni, ossia polinsaturi, come gli omega 3 che sono di facile assimilazione; proprio per questo riesce a svolgere una preziosa funzione: ridurre in modo naturale il livello di grassi nel sangue e di colesterolo. Questo prodotto, che agisce anche sui trigliceridi, mantiene le arterie sgombre, evitando anche il deposito di pericolosi accumuli che sono alla base di gravi patologie come l’ictus.

L’utilizzo di questo integratore naturale viene consigliato, in particolare, a chi soffre di ipercolesterolemia, di diabete ma anche per migliorare le prestazioni fisiche ed intellettuali. Il suo uso è suggerito per combattere l’astenia, la stanchezza e i fastidi tipici del periodo premestruale; grazie al suo alto contenuto di antiossidanti, grassi buoni e vitamine è un valido sostegno anche per le donne in gravidanza perché aiuta il corretto sviluppo neurologico del feto.

L’impiego dell’olio di krill è particolarmente utile anche per le persone in là con gli anni perché favorisce il mantenimento delle funzioni neurologiche ed aiuta a mantenersi giovani più a lungo; inoltre, rinforza il sistemaL’olio di krill, l’integratore contro il colesterolo e l'invecchiamento immunitario e mantiene in salute l’apparato cardiocircolatorio. Fra gli antiossidanti più presenti vi è l’astaxantina, una sostanza fondamentale per combattere l’azione dei radicali liberi e garantire la funzionalità del sistema nervoso.

Il krill è largamente impiegato per la preparazione di integratori alimentari che si trovano anche sotto forma di pratiche perle; per quanto riguarda la posologia questa cambia in base ai vari produttori. Gli integratori alimentari di olio di krill si possono acquistare, molto facilmente, sia in farmacia che online in numerosi siti internet.

L’olio di krill non deve essere assunto da soggetti affetti da particolari malattie, intolleranti ed allergici; inoltre, non può sostituire, in nessun caso, le cure farmacologiche.

Leggi anche

Seguici