Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Bicarbonato di Sodio, molteplici usi e proprietà benefiche che conoscono in pochi

Moderatamente alcalino, è in grado di abbattere l’acidità, per cui è indicato come alcalinizzante, ma anche come deodorante.

di Daniele Lisi

22 Settembre 2014

BicarbonatoIl Bicarbonato di sodio è un sale dall’aspetto di una polvere bianca con granuli cristallini, che si può ottenere artificialmente in laboratorio, ma è anche reperibile in natura sotto forma di un minerale ed è chiamato Nahcolite. Le sue proprietà lo rendono adatto ad essere utilizzato in un gran numero di casi, sia come cura farmacologica, sia nella cura della persona e ancora  nella pulizia della casa, in sostanza si tratta di un elemento dalle tante proprietà benefiche, parecchie delle quali sono anche poco conosciute ai più. Economico e di facile reperibilità, si rivela un vero alleato in molte occasioni. Moderatamente alcalino, è in grado di abbattere l’acidità, per cui è indicato come alcalinizzante, ma anche è una delle soluzioni più adottate per abbattere i cattivi odori che solitamente vengono emessi dalle sostanze acide. Il bicarbonato non è un vero e proprio disinfettante, tuttavia essendo in grado di abbattere l’acidità, quindi di regolare il pH, crea un ambiente sfavorevole alla crescita e alla proliferazione dei batteri che, come detto anche altre volte su queste pagine, trovano in un ambiente acido il loro habitat più congeniale, più adatto alla loro sopravvivenza.

In farmacologia trova vari impieghi: allevia il raffreddore, combatte l’alitosi, sbianca i denti, abbassa i livelli di potassio, previene la gotta, inibisce funghi e batteri, allevia i bruciori di stomaco, aiuta la digestione, allevia i sintomi dell’herpes e della sinusite, contrasta la congiuntivite, decongestiona le gengive infiammate. Alcuni recenti studi stanno tentando anche di associare l’utilizzo del bicarbonato alla cura di alcuni tumori, solo che non vi sono ancora certezze, dal momento che le ricerche sono ancora in corso e che quindi non esistono delle evidenze scientifiche a supporto di tali tesi. Quindi, meglio non farsi condizionare da notizie che spesso circolano in rete e che invece non sono supportate, al momento, da nessuna prova scientifica.

Lavare frutta e verduraIl suo utilizzo più frequente è come antiacido e come digestivo, viste le sue proprietà moderatamente alcalinizzanti, certamente non a livello del limone. Un tempo, per combattere l’acidità il bicarbonato di sodio veniva assunto asciolto in un bicchiere di acqua e limone, anche se le proprietà del limone sono note solo da pochi anni. Un recente studio della Società Americana di Nefrologia sembrerebbe dimostrare che una somministrazione quotidiana di Bicarbonato di sodio nei soggetti che soffrono di acidosi metabolica riuscirebbe a riequilibrare la normale funzione renale, migliorando al contempo lo stato nutrizionale dei pazienti.

Essendo in grado anche di alleviare bruciore di stomaco e nausea, è indicato anche in caso di gravidanza, dal momento che risulta essere sicuro e senza effetti collaterali per la salute del feto. Ottimo per lavare e disinfettare frutta a verdura, è anche un buon alleato per prevenire la toxoplasmosi,  malattia infettiva particolarmente pericolosa in gravidanza in quanto, attraverso la placenta, potrebbe infettare  il feto e causare seri danni neurologici nonché cecità. Curioso un utilizzo che se ne fa negli Stati Uniti, chiamato Baking Soda Test. Questo consiste nel mettere un velo di bicarbonato di sodio nel fondo di un bicchiere di carta che andrà poi ricoperto con pochi ml di urina di una gestante, Se la soluzione nel bicchiere frizza, la gestante sarà madre di un maschietto, altrimenti di una femminuccia.

Sbiancare i dentiLe qualità cosmetiche del Bicarbonato di sodio sono altrettanto interessanti. È un ottimo sbiancante per i denti, non essendo particolarmente aggressivo per lo smalto, può essere strofinato delicatamente, una volta al mese, sui denti per ottenere un’azione più efficace di rimozione delle macchie presenti. È un ottimo deodorante naturale, come accennato in precedenza, proprio per la sua azione alcalinizzante che regola il pH e quindi elimina gli acidi prodotti dai batteri.

 

Seguici