Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Esercizi per Tonificare Fianchi e Glutei

Come tonificare i muscoli e avere dei glutei perfetti

di Redazione

22 Settembre 2014





Esercizi per Tonificare Fianchi e Glutei

Se vogliamo avere glutei tonici e fianchi snelli è importante seguire un allenamento costante almeno tre volte alla settimana. Qualora non si possa frequentare una palestra è possibile svolgere degli esercizi specifici anche a casa, iniziando con gradualità e senza eccessi.

Prima di intraprendere l’allenamento è bene dedicarsi a delle attività di riscaldamento, per esempio una breve corsa o qualche minuto di cyclette; al termine di tutti gli esercizi invece, bisogna fare degli esercizi di rilassamento, onde evitare contratture e dolori.

Per i glutei, gli squat svolgono un ruolo di primaria importanza. Si parte in piedi con la schiena dritta e le gambe poco divaricate; si scende lentamente, mantenendo la schiena dritta. Dopo aver tenuto la posizione per qualche secondo , si torna alla posizione di partenza ripetendo l’esercizio per 10 volte.



Il secondo esercizio per i glutei è la classica bicicletta da effettuare sdraiati sulla schiena; le rotazioni devono essere eseguite lentamente e con precisione, mantenendo il capo leggermente sollevato.

Esercizi per Tonificare Fianchi e GluteiPer tonificare i fianchi, il primo esercizio prevede di mettersi sul pavimento posizionandosi sul fianco destro tenendo le gambe distese e ben dritte; lentamente si alza la gamba sinistra tenendola dritta. Dopo aver mantenuto la posizione, si torna a riposo e si ripete cambiando fianco. Si ripete per 10 volte a gamba.

Nel secondo esercizio ci si posiziona su un fianco e si piegano le gambe in modo da formare un angolo retto, cioè di 90 gradi. Si alza una gamba con lentezza mantenendola piegata; si torna alla posizione di partenza e si ripete per 10 volte, alternando le gambe.

Il terzo esercizio per i fianchi prevede che la posizione di partenza sia in piedi con i piedi uniti e le braccia distese lungo i fianchi; mantenendo la schiena dritta si scende, lentamente, con il dorso su un fianco. Dopo aver tenuto la posizione si torna a quella di partenza, alternando i fianchi.

Leggi anche

Seguici