Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Ipertensione come prevenire e limitare una Malattia molto diffusa

Le cause dell’ipertensione sono molteplici, per lo più legate allo stile di vita, ma in alcuni casi anche legate a fattori genetici.

di Daniele Lisi

20 Settembre 2014





IpertensioneIpertensione, come prevenire e limitare una Malattia molto diffusa che è causa di non pochi problemi di salute, anche gravi. L’ipertensione è uno dei fattori di rischio cardiovascolare, per cui va affrontata con decisione prima che possa far danni. Va anche detto, per onore di cronaca diciamo così, che l’ipertensione, ovviamente se si mantiene entro certi livelli, prima di fare danni impiega solitamente qualche anno, o meglio, qualche lustro, ciò non toglie che controllarla è d’obbligo. La pressione normale è quella che si registra a riposo tra i 60-90 di minima e i 100-135 di massima, oltre questi limiti è necessario valutare attentamente il problema. Se dopo una misurazione si rilevano valori oltre la norma, questo non vuol dire che si tratti di ipertensione, ma anche solo di una condizione del tutto transitoria, dovuta a qualche particolare fattore, come ad esempio una temperatura troppo rigida, che può condizionare la pressione. In tal caso, è necessario ripetere la misurazione ad intervalli non troppo ravvicinati e anche in più giorni, e se i risultati sono sempre oltre la norma, è necessario rivolgersi al proprio medico.

Le cause dell’ipertensione sono molteplici, per lo più legate allo stile di vita, ma in alcuni casi anche legate a fattori genetici. In questo caso, è una condizione che sfugge dalle scelte del soggetto che ne soffre, per cui sarà necessaria una terapia farmacologica in grado di mantenere la pressione del sangue nei limiti indicati. Per il resto, sono le scelte personali, o anche le condizioni ambientali, a determinare l’ipertensione e, in questo caso, è più facile porvi rimedio. In primo luogo il fumo, il primo nemico dell’uomo se vogliamo, che va assolutamente eliminato del tutto, anche quello passivo. In fumo è un vasocostrittore, induce la calcificazione dei vasi sanguigni e anche delle coronarie, che perdono di elasticità e sono quindi più facilmente soggetti ai danni causati dall’arteriosclerosi.



No fumoL’alimentazione, che come ormai ben tutti sanno, influenza in maniera significativa la salute nel suo complesso. Una sana alimentazione rappresenta la differenza tra una buona salute e tanti acciacchi, oltre che al correre seri rischi per non poche patologie. Per prevenire l’ipertensione è, in primo luogo, necessario limitare e anche di molto il consumo di sale, anche perché per le necessità dell’organismo è sufficiente la naturale salatura degli alimenti. Il sale può essere sostituito, con successo, dalle spezie, alcune delle quali in grado di fare veramente la differenza, senza contare che in tal modo si potrà anche scoprire un universo di sapori sconosciuti, ma decisamente appaganti per il palato.

Inoltre, la maggior parte delle spezie sono dotate di poteri curativi anche confermati dalla ricerca medica, come le proprietà antitumorali della curcuma e del curry, quelle antiossidanti e antinfiammatorie del peperoncino, quelle antigas del cumino, e via dicendo. È necessario inoltre limitare al massimo il consumo di bibite gassate, ancorché dolcificate, degli alcolici, non certamente del bicchiere di vino rosso che è amico della salute, sempre che non se ne abusi, dei piatti elaborati con troppi grassi e condimenti di origine animale, dei troppi alimenti già belli e pronti o delle così dette merendine che contengono grassi idrogenati.

L’alimentazione ideale resta sempre quella in cui frutta e verdura giocano un ruolo da protagoniste, con i legumi che possono tranquillamente e a pieno titolo sopperire alla necessità di proteine, e quindi anche in grado di sostituire quelle di origine animale, come la carne. Inoltre, è necessario incrementare il consumo di cerealiFrutta e verdura, alimenti che al pari di frutta e verdura sono ricchi di potassio, che costituisce un valido antagonista del sodio, quindi anche in grado di limitare l’utilizzo dei farmaci per il controllo della pressione. Infine lo stress che è necessario cercare di limitare imparando a comportarsi con equilibrio, imparando a dire di no, imparando ad affrontare i problemi della vita con distacco.

Ultima annotazione, l’attività fisica, in grado se praticata con costanza, soprattutto quella aerobica o cardiovascolare, di abbassare il livello della pressione, di mantenere il peso sotto controllo, e di contrastare efficacemente lo stress.

 

Leggi anche

Seguici