Questo sito contribuisce
all'audience di

 

I rimedi naturali contro la stanchezza autunnale

In autunno è normale essere stanchi ecco come poter essere in forma con qualche rimedio naturale affrontando con massimo sprint anche questa stagione

di Redazione

19 Settembre 2014





I rimedi naturali contro la stanchezza autunnale

Stanchezza, sonnolenza, malinconia ed insonnia sono i tipici sintomi che compaiono all’arrivo dell’autunno.

Alla fine del periodo estivo, le giornate diventano più corte e fresche, preannunciandoci l’arrivo della stagione fredda. I problemi legati al cambio di stagione, e denominati “sad” cioè sindrome affettiva stagionale, riguardano una percentuale molto alta di popolazione e sono legati ad un minor irraggiamento solare; infatti, la luce del sole favorisce la serenità e il buon umore.

Durante l’autunno l’astenia ed il nervosismo sono delle condizioni che secondo alcune ricerche riguardano, circa, un italiano ogni dieci. Per scacciare la malinconia, ritrovare l’energia fisica e l’allegria bisogna cercare di condurre una vita attiva e sana.

I rimedi naturali contro la stanchezza autunnale  L’alimentazione gioca un ruolo di primo piano perché apporta vitamine e sali minerali indispensabili per combattere la fatica fisica ed intellettuale. In autunno via libera ai cibi ricchi di triptofano, una sostanza preziosa che si trova nel latte, nella pasta ma anche nel pesce e nelle insalate; è indispensabile consumare verdura fresca come le bietole, le zucche e le prime crucifere. Il pasto può essere completato con i nutrienti cachi, la rimineralizzante uva e con la frutta secca, ottima per fornire energia e sali minerali; una manciata di noci o di mandorle costituisce una merenda salutare, fondamentale per contrastare la spossatezza e la stanchezza intellettuale. Il modo migliore per iniziare la giornata è fare una colazione nutriente e variata, grazie alla quale poter far fronte a tutti gli impegni quotidiani, rimettendo in attività il corpo.



Se la sindrome autunnale porta con sé l’insonnia, è importante che a cena vengano evitati i cibi eccitanti come il cioccolato e le alcune bevande, fra cui il tè ed il caffè. Per conciliare il sonno è possibile ricorrere ad una camomilla, ad un bicchiere di latte tiepido o ad una tisana rilassante, facilmente acquistabile in erboristeria.

Per ritrovare l’energia ed il buon umore è fondamentale iniziare a fare movimento in modo regolare e sempre dopo aver eseguito una visita medica. Lo sport aiuta a scacciare le tensioni, a rilassarsi e a sviluppare le endorfine, sentendosi più allegri e positivi; inoltre, un’attività fisica aiuta a combattere la stanchezza, favorisce il sonno e rende il corpo più tonico ed attivo. L’azione benefica del movimento viene incrementata stando all’aperto, in modo da poter godere dei raggi solari.

E’ importante concedersi un adeguato riposo notturno, pari a, circa, sette o otto ore che può essere favorito dall’attività fisica, dal seguire degli orari regolari e dall’evitare attività stressanti a ridosso del momento in cui si va a dormire.I rimedi naturali contro la stanchezza autunnale

Il malessere di questo periodo si affronta anche dedicandosi alle proprie passioni e trascorrendo qualche giorno di relax, possibilmente immersi nel verde e ai raggi del sole, anche se autunnali.

Contro i mali del cambio di stagione è anche possibile ricorrere ad alcuni aiuti naturali che si reperiscono in erboristeria e farmacia. Il ginseng aiuta a ritrovare l’energia perduta, il biancospino rilassa e l’iperico contrasta la malinconia e la depressione; invece, la pappa reale è ottima per combattere l’astenia, la stanchezza e la debilitazione e l’aloe favorisce la rimineralizzazione e la depurazione.

Leggi anche

Seguici