Questo sito contribuisce
all'audience di

 

“Anche per la dolcezza c’è un limite”: la nuova campagna Mellin

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda l’introduzione graduale dei cibi complementari al latte materno. Intorno ai sei mesi di vita, si comincia con la frutta, poi la verdura per arrivare ad introdurre la carne, i formaggi e far scoprire al bambino tutto un mondo di gusti, ...

di Valeria Bonora

19 Settembre 2014





L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda l’introduzione graduale dei cibi complementari al latte materno. Intorno ai sei mesi di vita, si comincia con la frutta, poi la verdura per arrivare ad introdurre la carne, i formaggi e far scoprire al bambino tutto un mondo di gusti, di sapori, di odori diverso da quello a cui era abituato.

Non c’è dubbio sul fatto che i cibi dolci siano i preferiti dei bambini, ma “Anche per la dolcezza c’è un limite”, ed è proprio su questo che si basa la nuova campagna di Mellin contro l’abuso degli zuccheri negli alimenti per i bambini.

Mellin_IMG_01

Il programma PRECINUTRI di Mellin ambisce alla PRECIsione NUTRIzionale che ogni bambino ha nei diversi stadi di sviluppo, per soddisfare tutti i vari fabbisogni che sono molto differenti da quelli di un adulto.

Con il divertente video “Anche per la dolcezza c’è un limite“, dove decine di parenti assillano il piccolino con smancerie “zuccherine” che alla lunga diventano insopportabili, si punta proprio a sensibilizzare i genitori sull’utilizzo di prodotti che non contengano gli zuccheri raffinati che non fanno assolutamente bene ai bambini.

Lo zucchero bianco infatti è il prodotto di una raffinazione che priva di tutte le componenti nutritive il prodotto originale, che può essere la barbabietola da zucchero o la canna da zucchero, e lo rende colmo di sostanze tossiche ed artificiali.



Infatti la materia prima viene cotta con latte di calce e trattato con l’acido fosforico per conferirgli il classico colore bianco.

Mellin_IMG_05

Nei prodotti Mellin tutte queste cose vengono tenute in considerazione e da anni l’azienda punta, non solo ad avere prodotti di qualità, ma anche ad educare genitori e bambini a delle sane abitudini alimentari, che includono anche il fatto di non zuccherare i propri omogeneizzati ed utilizzare solamente gli zuccheri della frutta, selezionata e controllata.

Potete visitare il sito www.solozuccheridellafruttamellin.it dedicato all’iniziativa di Mellin e scoprire tantissime informazioni sugli omogeneizzati di frutta studiati per abituare i piccoli alle buone abitudini alimentari.

In questo modo il palato del bambino si abitua fin da piccolo ai sapori naturali, non raffinati e soprattutto ad apprezzare la frutta come “dolce“.

I bambini hanno bisogno di essere guidati e aiutati nella crescita ma anche i genitori hanno bisogno di aiuto per scegliere cosa è meglio per i propri bambini, per questo Mellin dedica questo video a tutti coloro che nella vita hanno troppa “dolcezza”. Conoscete qualcuno a cui tutta questa dolcezza potrebbe far male? Allora condividete subito il video!!

Leggi anche

Seguici