Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come risvegliare il Metabolismo e bruciare i grassi velocemente

Per migliorare il metabolismo si dovrebbe adottare un regime alimentare metabolico, il solo in grado di risvegliarlo.

di Daniele Lisi

12 Settembre 2014





CaffèCome risvegliare il Metabolismo e bruciare i grassi velocemente, come fare per evitare di prendere dei chili in più che poi diventa sempre più difficile perdere. Si pensa, solitamente, che la diata sia la strada migliore per raggiungere questo risultato, ma in effetti non è così in quanto una qualunque dieta, che si tratti di una ipocalorica o di una iperproteica non fa nessuna differenza, difficilmente riesce a raggiungere l’obiettivo più importante che, sia chiaro, non è tanto perdere peso, ma risvegliare un metabolismo che, con il trascorrere degli anni, inevitabilmente si impigrisce e brucia meno grassi che andranno quindi ad infoltire la massa grassa. Insomma, più che di una dieta, si dovrebbe parlare di un regime alimentare metabolico, in grado quindi di dare una sveglia al metabolismo, anche se va detto per chiarezza che non potrà mai tornare ai fasti di un tempo. Il metabolismo inizia il suo declino intorno ai 35-40 anni, e questo vale un po’ per tutti, anche se in misura diversa, e poi continuerà a rallentare negli anni successivi fino quasi a dimezzare la sua efficacia di un tempo.

Tuttavia, anche se non è possibile tornare indietro, alcuni risultati si potranno ottenere abbastanza facilmente, semplicemente con la giusta alimentazione, con la dieta metabolica cui si accennava in precedenza che, in sostanza, non è una vera e propria dieta, bensì l’inserimento nel regime alimentare di tutti i giorni di alcuni alimenti in grado di dare la sveglia. Va anche detto, anche in questo caso per fugare ogni dubbio, che non si tonerà mai come prima così come è possibile che, con l’assuefazione progressiva dell’organismo a determinate sostanze, parte dei vantaggi ottenuti andranno perduti, ma comunque un miglioramento nel metabolismo lo si potrà ottenere. Ma vediamo quali sono questi alimenti.



PeperoncinoIl caffè, al pari del tè, è un eccellente acceleratore del metabolismo solo che l’organismo finirà con l’assuefarsi alla caffeina in esso contenuta, per cui, come detto in precedenza, parte dei vantaggi ottenuti si perderanno. Bere 4-5 caffè al giorno non potrà, quindi, che fare bene, tuttavia sarebbe opportuno prendere l’abitudine di berlo amaro, cosa niente affatto difficile se si procede a ridurre progressivamente lo zucchero utilizzato per dolcificarlo. Così facendo si eviterà di assumere una certa quantità di zuccheri semplici che sono, in buona sostanza, un vero attentato alla salute. L’alternativa potrebbe essere lo zucchero di canna, purché sia rigorosamente integrale, ma alla fine ci si abitua e, amaro sarà altrettanto buono.

Il peperoncino, un altro eccellente acceleratore del metabolismo, ricco di tante ottime proprietà che lo rendono un vero amico della salute. È dotato di proprietà antiossidanti, quindi in grado di contrastare i radicali liberi che sono i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare; è un vasodilatatore, quindi amico delle arterie e del sistema cardiovascolare in genere. Migliora la digestione, solo che potrebbe non essere indicato per i soggetti che soffrono di problemi gastrici, per cui non è adatto a tutti.

Una dieta ricca di frutta e verdura aiuta anch’essa a ridare vigore al metabolismo, perché è ricca di vitamine e Sali minerali, oltre che di proteine alternative alla carne che andrebbero prese in maggiore considerazione. Inoltre, frutta e verdura sono ricche di fibre, in grado quindi di saziare più rapidamente, limitando quindi l’assunzione di alimenti ricchi di grassi o di zuccheri. Inoltre migliorano la regolarità intestinale e questo è fondamentale per la buona salute dell’intestino e dell’organismo in generale.

CorsaMa non ci si deve limitare solo all’alimentazione, perché un metabolismo più efficiente dipende anche d auna buona dose di attività fisica quotidiana, quindi non occasionale, di tipo aerobico o cardiovascolare, da completare sempre con alcuni esercizi specifici per il consolidamento delle fasce muscolari. Bisogna ricordarsi che un muscolo necessita di maggior energia, anche a risposo, rispetto alla massa grassa, per cui brucerà un maggior numero di calorie, a tutto vantaggio della forma fisica.

Leggi anche

Seguici