Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Mangiare le Noci, il colesterolo se ne va e tanti altri Benefici

Mangiare le noci fa bene? Certo che sì scopri come far andar via il colesterolo e tanti altri benefici

di Redazione

04 Settembre 2014





Mangiare le Noci, il colesterolo se ne va e tanti altri Benefici

La frutta secca rappresenta un gruppo di alimenti che, troppo spesso, vengono consumati di rado e quasi esclusivamente durante il periodo invernale. In realtà, le noci ma anche le mandorle ed i pinoli sono ottimi, nutrienti ed adatte ogni giorno e a tutte le età.

Le noci sono particolarmente ricche di principi nutritivi importanti per la salute del nostro organismo e per tenere lontane alcune patologie, come quelle cardiovascolari.
Mangiare le noci aiuta a contrastare il colesterolo, mantenendolo nei limiti; esse sono particolarmente ricche di grassi polinsaturi, di grassi omega 3 ed omega 6. Inoltre sono un ottimo alleato per migliorare il colesterolo HDL, noto come buono perché agisce eliminando quello cattivo dalle arterie.



Le noci contribuiscono alla salute dell’apparato cardiovascolare e delle arterie perché provvedono a ridurre la formazione di pericolose placche. Fra i loro pregi rientra anche la regolarizzazione della pressione arteriosa, con un conseguente beneficio per cuore.

Mangiare le noci apporta numerosi altri benefici, come contrastare l’insorgenza di malattie a carico dell’apparato scheletrico, combattere la stanchezza e la debolezza. Grazie all’alta percentuale di sali minerali, soprattutto di Mangiare le Noci, il colesterolo se ne va e tanti altri Benefici calcio, potassio e ferro sono un rimedio naturale contro l’anemia e la demineralizzazione; sono indicate per tutti coloro che praticano sport,per i bambini ed i vegetariani.

Le noci, così come il resto della frutta oleosa, sono proteiche ed energizzanti e possono essere inserite nella dieta quotidiana, sempre senza esagerazioni perché sono piuttosto calorica. Infatti, ogni 100 grammi sviluppano, circa, 600 calorie; il consiglio è di consumarle a colazione o come merenda, magari in aggiunta a yogurt o frutta fresca.  Inoltre si digeriscono facilmente, hanno un indice glicemico basso e sono un’ottima fonte di energia, ecco perché sono un cibo ottimo anche per le persone in là con gli anni. Questi frutti contengono anche vitamine E, vitamina A e preziose vitamine del gruppo B, indispensabili per il benessere del sistema nervoso.

Leggi anche

Seguici