Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come vivere serenamente una storia d’amore

La gelosia, la nemica del rapporto di coppia, va superata con decisione, e per questo è necessario accrescere la propria autostima.

di Daniele Lisi

28 Agosto 2014





InnamoratiVivere serenamente una storia d’amore è l’auspicio di tutti, donne e uomini, giovani e meno giovani, perché una storia d’amore dovrebbe essere uno dei momenti più belli della vita. Quindi, è necessario cercare di vivere bene il rapporto, senza creare momenti di tensione, spesso, o meglio, molte volte semplicemente frutto della nostra fantasia o della nostra insicurezza, come potrebbe essere la gelosia. Questo è un sentimento, o forse sarebbe meglio definirlo una sensazione, che può rovinare un rapporto, oltre e farci vivere delle giornate poco felici, soprattutto poi se si tratta di gelosia infondata, che non ha basi su cui poggiarsi, se non un senso di insicurezza, la paura di perdere la persona amata o anche solo il timore di poter essere in qualche modo, se non proprio messo da parte, almeno in secondo piano. La gelosia è difficile da controllare, perché si insinua lentamente in noi, e si impossessa dei nostri pensieri, delle nostre sensazioni, del nostro cuore, facendoci vedere, anche là dove non ci sono, cose che ci fanno soffrire. La gelosia è qualcosa di terribile sia per chi la vive sia per chi la subisce, diciamo così, perché mina severamente anche il più solido dei rapporti.

La gelosia, la nemica del rapporto di coppia, va superata con decisione, e per questo è necessario accrescere la propria autostima. Sia chiaro, non è un problema solo femminile, ma riguarda sia l’uomo che la donna, anche se il gentil sesso ne è preda più facilmente. Il primo passo quindi è cercare di accrescere di più la stima che si ha in se stessi, convincersi di non essere in nulla inferiori al proprio o alla propria partner, e far crescere la considerazione che si ha di sé. Ovviamente, facile a dirsi, un po’ meno a farsi, tuttavia è necessario cominciare a rivolgere una maggiore attenzione a se stessi, comportarsi se vogliamo come quando il rapporto era agli albori, quando si faceva di tutto per cercare di colpire positivamente la persona oggetto dei desideri, diciamo così. Se ci si sente superiori, o quanto meno allo stesso livello del partner, la gelosia tenderà a passare.



GelosiaQuindi, autoanalisi, cercare di trovare in se stessi i motivi che ci rendono gelosi, non tanto per i comportamenti dell’alta parte, che come detto in precedenza potrebbero essere del tutto normali, ma comprendere perché in noi stessi si genera questo sentimento. Per superarla nel migliore dei modi, è anche necessario evitare di parlarne con il partner, bisogna evitare di fare scenate soprattutto poi se sono basate sul nulla assoluto, su sensazioni che sono frutto della nostra immaginazione o delle nostre paure. Paura, appunto di essere inferiori, e quindi anche una consapevolezza mal celata di non meritarsi il partner che, per questo motivo, troverà più attraente un’altra persone.

Parlarne, fare scenate, potrebbe minare il rapporto, potrebbe mettere il partner in imbarazzo, o meglio, in seria difficoltà, soprattutto poi se del tutto innocente, perché non saprebbe come comportarsi, non saprebbe che pesci pigliare per non dover subire le intemperanze ingiustificate della persona con cui condivide il rapporto. Evitare anche di essere cupi, tristi, silenziosi, di guardare il partener, o la partner ovviamente, con occhi sospettosi, pronti a cogliere il minimo indizio che potrebbe confermare i propri sospetti, i timori.

A lettoNon è un modo di fare corretto, perché oltre tutto una persona triste, che si incupisce facilmente, pronta ad una discussione infinita basata sul nulla, non è certamente un compagno o una compagna ideale, e quindi in questo caso, quelli che sono semplici paure, potrebbero diventare certezze perché è difficile sopportare una situazione del genere. Nulla di più facile che una persona che subisce qualcosa di simile, trovi conforto altrove, proprio per fuggire da una situazione che non è certamente facile da sopportare.

Leggi anche

Seguici