Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Alimenti a basso Indice Glicemico, quali sono e come identificarli

Per la salute dell'uomo l'indice glicemico è importante ecco come riconoscere i cibi idonei a basso indice glicemico

di Redazione

09 Aprile 2014





L’indice glicemico si riferisce all‘aumento della glicemia dopo il consumo di carboidrati. Gli alimenti a basso indice glicemico hanno un valore minore di 56 mentre si definiscono alti se superano il 70. Questo valore è fondamentale sia per prevenire disturbi cronici come il diabete che per limitare i picchi di insulina nel sangue dopo i pasti; inoltre, seguire un’alimentazione a basso indice glicemico è un modo per recuperare il peso forma ed allontanare l‘obesità.

Alimenti a basso indice glicemico sono quelli integrali, quindi non raffinati, e sono sempre da preferire; quindi, bisogna prediligere riso e pasta integrali ma anche derivanti dall’orzo.



Fra gli alimenti a basso indice glicemico rientrano le mele, le arance, il latte di soia, la pasta di semola di grano duro, cotta al dente ed i latticini magri come lo yogurt ed il latte scremati. Non devono mancare i legumi, come i fagioli, i ceci e le lenticchie, ma anche la curcuma e la cannella che aiuta a stabilizzare i livello di zuccheri nel sangue; va benissimo anche la soia, gli anacardi e le ciliegie.

Altri alimenti che vanno bene in una dieta che contrasti il picco glicemico sono quelli ricchi di omega 3 contenuto  nei pesci grassi come il salmone e le aringhe.

L’indice glicemico si modifica anche in base al tipo di cottura. Per mantenerlo basso nella pasta bisogna consumarla al dente mentre, le patate dovrebbe essere preferite bollite limitando le altre preparazioni, come esempio fritte.

Scegliere prodotti a basso indice glicemico aiuta le donne in dolce attesa a vivere una gravidanza sana ma anche chi soffre di diabete, riducendo il rischio di sovrappeso; infatti, limitando la quantità di zuccheri assunti si tiene sotto controllo anche la formazione di accumuli di adipe.

Il controllo dell’indice glicemico avviene assumendo, quotidianamente, cibi ad alto contenuto di fibre idrosolubili che interferiscono con l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi; in questo senso sono molto utili anche le proteine che dovrebbero essere assunte per limitare gli effetti di alimenti ad indice glicemico medio o alto.

Leggi anche

Seguici