Questo sito contribuisce
all'audience di

 

7 errori molto comuni da evitare quando si segue una dieta

Quando si segue una dieta dimagrante è molto facile cadere in errori che possono pregiudicare il risultato. L'eccessiva restrizione calorica, le abbuffate di cibi magri o lo scarso movimento sono tutti elementi che contribuiscono al fallimento del programma dimagrante che deve essere sempre consigliato da un nutrizionista.

di Redazione

04 Aprile 2014





Il sovrappeso è una condizione molto diffusa e che riguarda anche i più piccoli. Il modo più corretto per perdere peso è quello consigliato da un medico specializzato che, dopo aver stabilito quanti siano i chili da smaltire, dispensi una dieta adeguata.

Quando si segue un’alimentazione ipocalorica, in tantissimi casi non si raggiungono risultati apprezzabili per via di comportamenti errati.

Ecco i 7 errori comuni da evitare quando si segue una dieta:

1 Movimento. L’attività fisica è imprescindibile non soltanto quando si deve dimagrire ma in ogni fase della vita perchè aiuta a mantenere in salute l‘apparato cardiocircolatorio, rinforza i muscoli e favorisce la circolazione. Prima di iniziare qualsiasi sport è necessario effettuare una visita medico-sportiva.

2 Pasti. Saltare un pasto è sbagliato perchè il metabolismo rallenta. Il consiglio è quello di fare cinque pasti al giorno e di bere almeno un litro e mezzo di acqua perchè favorisce il transito intestinale, sazia ed accelera il metabolismo.



3 Zucchero. Se è necessario perdere peso bisogna ridimensionare anche la quantità di zucchero impiegata nel tè, nel caffè e nelle tisane. Se si ricorre ai dolcificanti è bene ricordare che è meglio non abusare per evitare effetti spiacevoli, come quelli lassativi.

4 Frutta. Non di rado si pensa che durante una dieta la frutta sia ammessa senza riserve. In realtà è bene mangiarla senza esagerazioni perchè, soprattutto alcune tipologie, sono ricche di zuccheri. Per restare in salute si possono mangiare due o tre porzioni di frutta al giorno, alternando le varietà e prediligendo quelle mene caloriche.

5 Grassi. Durante una dieta ipocalorica è bene che il quantitativo di grassi venga limitato, prediligendo quelli vegetali. Attenzione anche all’eccessivo consumo di carne a discapito del pesce che è digeribile e ricco di grassi buoni.

6 Tentazioni. Per evitare di esser sorpresi dalla voglia di mangiare dolciumi o snack è bene non tenere niente di simile in caso. L’alternativa leggera può essere costituita da una spremuta fresca senza zucchero, della verdura cruda oppure da uno yogurt magro.

7 Formaggio. Il formaggio è benefico ma è anche calorico quindi non deve essere impiegato come contorno; molto meglio introdurlo in un piatto unico come un’insalata di riso oppure come secondo, sempre all’interno di un pasto leggero.

Leggi anche

Seguici