Questo sito contribuisce
all'audience di

 

E’ arrivata la Primavera, ma l’Influenza…

La primavera 2014 è appena arrivata, l'influenza però non è ancora andata via

di Redazione

25 Marzo 2014





Nonostante l‘arrivo della primavera l’epidemia di influenza non si placa. Secondo i dati diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità, quest’anno i malanni invernali sono destinati a durare più a lungo rispetto a quanto è sempre accaduto; in particolare, la fascia di popolazione maggiormente esposta è quella composta dai bambini con un’età anagrafica compresa fra zero e quattro anni. L’influenza continua a mietere le sue vittime anche fra gli adulti ecco quindi che è fondamentale mettere in atto alcune strategie utili per evitare il contagio.

L‘influenza si previene anche attraverso il cibo infatti, consumare ogni giorno frutta fresca e verdura di stagione rinforza le difese immunitarie e, nel caso di chi è ammalato, accelera la guarigione. Sarebbe opportuno portare in tavola agrumi, finocchi, vegetali a foglia verde e gli ultimi cavolfiori della stagione.
Molto importante curare l’igiene lavandosi spesso le mani con sapone ed acqua calda avendo cura di strofinare anche i polsi.



Per evitare i malanni è meglio evitare i luoghi sovraffollati, soprattutto quando non è garantito un ricambio d’aria sufficiente. Perchè i germi ed i virus non ristagnino bisogna aprire le finestre con regolarità e più volte al giorno; anche nel caso in cui vi sia una persona con l’influenza questa norma non va mai dimenticata.
Se vogliamo tenere lontano l’influenza è opportuno curare la propria forma fisica, cercando di riposare almeno sette o otto ore per notte e svolgendo attività fisica;  mantenersi allenati aiuta a stare meglio, ad ammalarsi di meno e a restare attivi ed energici.

Nel caso in cui compaiono i sintomi dell’influenza del 2014 è consigliabile stare a riposo e monitorare la febbre ricordando che, nel caso in cui non si abbassi o si prolunghi per più giorni, è necessario rivolgersi al proprio medico di famiglia.
E’ bene ricordare che per affrontare l’influenza non è necessario ricorrere agli antibiotici tranne in alcun casi specifici che devono essere individuati, esclusivamente, dal medico.

Leggi anche

Seguici