Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cibi del Sorriso, cosa Mangiare per cancellare Stress e Tristezza

Mangiare bene fa sorridere e restare positivi, infatti il cibo fa cancellare lo stress lo sapevi?

di Redazione

18 Marzo 2014





Il cibo non svolge esclusivamente la funzione di carburante per il corpo e la mente ma è implicato anche con il nostro benessere psicologico. Alcuni alimenti, stimolano il buon umore perchè sono ricchi di triptofano, un precursore della serotonina: l “ormone del buonumore” .

Fra i cibi che ci regalano il sorriso rientrano quelli ricchi di grassi omega 3, come per esempio il pesce azzurro, il salmone e le aringhe. Al nostro buonumore concorre anche la frutta secca, ed in particolare le noci . Per migliorare l’umore è bene consumare il latte e la pasta che contengono buone quantità di triptofano ma anche frutta e verdura fresca come agrumi, banane, bietole e pomodori.

Alleati contro lo stress in tavola troviamo: cereali integrali, miglio, orzo e crucifere: broccoli e cavolfiori.



Nella dieta del buonumore non possono mancare le carni, comprese quelle bianche, e le uova perchè sono alimenti con alte percentuali di vitamina B e di proteine; per completare il pasto vanno benissimo i semi oleosi, come quelli di sesamo e di zucca . Molto utile anche il miele dove si trovano sali minerali, vitamine del gruppo B ed antiossidanti; questo goloso prodotto naturale è anche molto energetico ed è l’ideale per iniziare la giornata con sprint.

I cibi che stimolano la produzione dell’ormone del buonumore comprendono i legumi, l’insalata, i formaggi ed il latte infatti, un bicchiere di latte tiepido prima di andare a letto concilia il sonno.

Quando il malumore sta per prendere il sopravvento, il nostro organismo ci spinge verso i dolci e il cioccolato perchè questi alimenti sono in gradi di scacciare la tristezza grazie al loro contenuto di zuccheri. Per evitare di ingrassare e di fare il pieno di grassi e calorie è consigliabile indirizzarsi verso ananas, banane o piccole quantità di frutta secca; in questo modo oltre ad evitare la possibilità di andare incontro ad altre patologie, come il diabete, si evita l’effetto paradosso degli zuccheri: dopo l’assimilazione ed un momento di benessere, subentra uno stato di stanchezza che induce al consumo di altro zucchero, provocando un circolo vizioso pericoloso.

 

 

Leggi anche

Seguici