Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Vincere la fame nervosa? Ecco come

Fame nervosa che problema! Ecco come risolverlo facilmente

di Redazione

13 Marzo 2014





La fame nervosa si manifesta con un forte desiderio di cibo, in particolare di dolci o di snack. Questo tipo di atteggiamento, è maggiormente frequente fra le donne e spesso compare nel periodo premestruale.

La fame nervosa può essere determinata da uno stress, da uno stato di ansia o da momenti in cui si ha bisogno di sentirsi appagati. Spesso, confusa con la fame reale, ci porta a delle vere abbuffate che sono alla base del sovrappeso; si manifesta con un appetito vorace che porta a consumare ingenti quantità di cibo, in particolare di alimenti stuzzicanti e golosi.

La fama nervosa può essere controllata, soprattutto quando riusciamo a capire per quale motivo abbiamo bisogno di ricorrere al cibo. Per evitare di consumare cibi molto calorici come il cioccolato, fritti o altri prodotti elaborati possiamo mettere in atto delle strategie, come per esempio consumare della verdura cruda, della frutta o uno yogurt magro; inoltre, sarebbe opportuno non tenere a casa troppi snack e dolci, che costituiscono delle grandi tentazioni alle quali è difficile resistere.

Non di rado, dopo la fame nervosa subentra un senso di sconforto, legato alla consapevolezza di aver mangiato troppo e quindi di poter ingrassare. Inoltre, la sensazione di benessere che segue al pasto è soltanto momentanea infatti, gli episodi di fame nervosa possono ripetersi nel corso della giornata.



Questo tipo di disturbo alimentare, oltre a provocare un aumento ponderale, potrebbe portare a diete drastiche, messe in atto per perdere i chili di troppo presi a causa degli attacchi di fame nervosa. Non di rado, purtroppo i regimi ipocalorici troppo rigidi, portano a perdere peso che, viene riacquistato subito dopo aver terminato la dieta.

La maniera corretta per affrontare questo problema alimentare, è iniziare a sviluppare l’autocontrollo necessario per domandarci se si tratta realmente di appetito oppure soltanto di bisogno di consolazione. Se la risposta dovesse essere la seconda, potremo consumare uno spuntino sano, magari poco calorico come un succo di frutta fresco e non zuccherato oppure una manciata di cereali integrali, che contengono un’alta percentuale di fibra e quindi donano sazietà. Quando percepiamo la necessità di mangiare, è bene comprendere che il cibo non può modificare la situazione nella quale ci troviamo quindi, è molto meglio affrontare la difficoltà o la solitudine in maniera attiva, con idee e azioni.

Per vincere la fame nervosa, è indispensabile seguire una dieta sana che preveda il consumo di cereali integrali e verdura fresca; l’alimentazione deve essere completa, quindi bisogna inserire anche proteine, legumi e latticini.
Da non dimenticare l’importanza del bere acqua naturale che aiuta a combattere la fame, regalando il senso di sazietà con zero calorie.

Durante la giornata, i pasti devono essere cinque: prima colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena; il ruolo degli spuntini è particolarmente importante perchè ci aiuta a controllare il senso di sazietà, evitando cali glicemici.
Per combattere la sensazione di languore, è necessario fare un pasto completo prediligendo cibi poco elaborati e non saltando mai la prima colazione.

Fondamentale poi condurre una vita attiva; il movimento ci fa sentire meglio, scarica le tensioni e migliora l’umore. Andare in palestra o a ballare è un modo sano ed intelligente per prendersi cura di sè ma anche per sentirsi meglio ed essere più rilassati.

Leggi anche

Seguici