Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Bere caffè senza zucchero Brucia i Grassi

Un ottimo caffè senza zucchero diventa un importante brucia grassi

di Redazione

13 Febbraio 2014





Per noi italiani il caffè è un rituale imprescindibile, al quale non si rinuncia neanche quando si segue un regime ipocalorico. Questa aromatica bevanda vanta numerose proprietà salutari e, se assaporata senza zucchero, ci aiuta ad innalzare il metabolismo e a bruciare i grassi.

Secondo quanto affermato dal nutrizionista C. Aceto, assumere un caffè non zuccherato stimola l’organismo ad utilizzare i depositi di adipe grazie agli alcaloidi di cui è ricco.

I grassi vengono eliminati soltanto se il caffè è senza zucchero perché quest’ultimo contiene carboidrati , responsabili dell’innalzamento dell’insulina che, a sua volta, interviene nella formazione delle scorte di adipe. Quindi, zuccherare il caffè significa non soltanto ingerire calorie “vuote”, spesso più volte al giorno, ma anche vanificare le virtù della caffeina che favorisce l’eliminazione delle scorte di grasso.



Proprio per questo, se si gusta il caffè al naturale si riesce ad approfittare delle sue potenzialità brucia grasso, utili per perdere peso e per mantenere il metabolismo attivo.

La caffeina aiuta a consumare più calorie e a velocizzare il metabolismo, ma questi effetti sono stati riscontrati, esclusivamente, per chi assume caffè senza zucchero. Se si addolcisce questa profumata bevanda con cucchiaino di zucchero si introducono circa 20 calorie che diventano molte di più se si aggiunge latte, cacao o liquore; invece, una semplice tazzina amara sviluppa soltanto due calorie che aiutano a smaltire i chili in eccesso.

Se si desidera tenere sotto controllo il peso è consigliato assumere caffè non zuccherato preferibilmente al mattino a stomaco vuoto. In questo modo si sfruttano, in maniera migliore, tutte le capacità termogeniche e brucia grassi.

Una raccomandazione dei dietisti è comunque sempre quella di non consumare mai più di due o tre tazzine di caffè al giorno, onde evitare possibili effetti negativi. Questa dose però non riguarda le persone che mal sopportano la caffeina, le donne in gravidanza e chi soffre di particolari patologie.


Leggi anche

Seguici