Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Consigli per una pausa pranzo salutare e poco calorica

Ecco come mangiare bene a pranzo e dimagrire ugualmente

di Redazione

03 Febbraio 2014





Dopo una mattinata stressante e piena di impegni arriva la pausa pranzo. Per molti  di noi coincide con una corsa al bar più vicino per accaparrarsi un panino o un trancio di pizza da mangiare in piedi o davanti al computer. Invece, per mantenerci in salute e non prendere peso durante la pausa pranzo è importante scegliere cibi sani ma non eccessivamente calorici e pesanti.

L’alternativa è varia e può anche essere portata da casa. I lavoratori che hanno la possibilità di utilizzare un frigorifero possono consumare della pasta fredda, una porzione di frittata, una torta salata o un panino semplice con bresaola ed insalata. Per accompagnare il pasto, meglio acqua naturale e magari un frutto o uno yogurt.

Quando non è possibile portare il pranzo da casa, la soluzione è cercare alimenti nutrienti ma non eccessivamente grassi e calorici. Bisognerebbe evitare i panini addizionati con salse e quelli che abbinano salumi, formaggi e uova;  sarebbe preferibile non consumare le super insalatone arricchite con maionese, tonno, uova ed altri ingredienti perché rischiano di apportare troppe calorie e troppi grassi. Se è possibile è meglio optare per un’insalata di sole verdure da condire con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva da accompagnare con della carne ai ferri o del pesce lesso. Per terminare, va benissimo una macedonia o un frutto e tanta acqua.



Una valida soluzione è quella di farsi preparare e recapitare dei panini a richiesta dal supermercato più vicino; in questo modo potrete richiedere che vangano farciti in modo leggero, prediligendo insalate e verdure di stagione.

Troppo caloriche e pesanti anche le porzioni di parmigiana o di carni accompagnate con salse e patatine fritte. Consumare questo tipo di alimenti significa andare in contro ad episodi di digestione difficile con sonnolenza e torpore. Ingerire troppe calorie e non smaltirle equivale ad accumulare chili di troppo che incidono sulla salute del nostro organismo. Se si desidera tenere a bada l’introito calorico, bisogna ridurre il consumo di bevande e succhi di frutta zuccherati, optando per bibite senza zuccheri aggiunti.

 Mangiare cibi troppo grassi è un problema legato anche ad altri aspetti, per esempio al benessere dell’apparato cardiocircolatorio e all’innalzamento del colesterolo.

Per una pausa pranzo che sia veramente rigenerante e che ci aiuti ad affrontare il lavoro con grinta, è importante rilassarsi concentrandosi sul cibo. Ricordiamoci che alimentarsi svolgendo altre attività rallenta la capacità del nostro intelletto di inviare lo stimolo della sazietà. Il rischio è di mangiare troppo o di non sentirsi mai appagati. Prima di riprendere con le attività lavorative, niente di meglio che fare una brevissima passeggiata corroborante, magari in un’area verde.

Leggi anche

Seguici