Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Influenza 2014, mezzo milione di italiani a letto. Come Curarsi

Curarsi bene dall'influenza è necessario ecco qualche suggerimento

di Redazione

09 Gennaio 2014





Le feste di Natale hanno contribuito alla diffusione dell’influenza che, nei giorni a ridosso dell’Epifania, ha già messo a letto mezzo milione di italiani.

Quest’anno i sintomi dell’influenza comprendono tosse, febbre superiore ai 38 gradi, malessere e mal di gola. Per prevenire l’influenza 2014, il primo consiglio è quello di vaccinarsi, in particolare se si appartiene ad alcune specifiche categorie come donne in gravidanza, personale medico e persone con più di 65 anni.
Trattandosi di una malattia virale, non vi sono dei farmaci specifici da assumere, tranne nei casi in cui si manifestino altre patologie correlate.



Gli antibiotici e gli antinfiammatori non sono necessari e devono essere prescritti dal proprio medico quando il quadro clinico si complica a causa di altre patologie. In farmacia è però possibile acquistare dei medicinali in grado di migliorare la sintomatologia; infatti, sono disponibili antipiretici per abbassare la temperatura ma anche spray per liberare il naso chiuso e favorire la respirazione. E’ possibile utilizzare farmaci contro il mal di testa ed il mal di gola.

Per curare l’influenza, oltre a ricorrere ai medicinali da banco, è importante stare a casa, in un ambiente non eccessivamente caldo. La stanza nella quale si risiede deve essere areata spesso e la temperatura non deve mai essere troppo alta; per alleviare i sintomi si consiglia di stare a letto, evitando gli sbalzi di temperatura.

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale perché deve essere leggera e ricca di acqua; vanno bene i succhi di frutta preparati al momento, le minestre ed i brodi, in particolare quello di pollo. La frutta fresca e la verdura sono poi essenziali per l’apporto di vitamine, fibre e sali minerali.

Normalmente, non è necessario chiedere l’intervento del medico ma, bisogna attentamente valutare l’andamento della febbre e degli altri sintomi. Qualora la temperatura non si abbassare o tendesse a salire ulteriormente oppure comparissero difficoltà respiratorie, convulsioni o altri problemi è indispensabile rivolgersi al proprio medico di famiglia.

Dopo il periodo influenzale di solito si può uscire dopo 24 ore dal momento in cui la febbre sia cessata completamente.

Leggi anche

Seguici