Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come disintossicarsi dopo le Feste, ecco la Dieta

Dopo le feste urge disintossicarsi ecco come in poche mosse

di Redazione

08 Gennaio 2014





Come ogni anno, dopo le festività natalizie, ci si ritrova appesantiti ed ingrassati. Per rimediare alle abbondati mangiate e disintossicarsi, bisogna seguire un’alimentazione ipocalorica ma bilanciata da abbinare a del movimento fisico.

Cominciamo dunque da subito dopo gli eccessi alimentari che hanno caratterizzato le ultime settimane. Riduciamo le pietanze troppo caloriche e grasse e puntiamo i cibi leggeri e poco conditi.

Per disintossicarsi dopo le feste bisogna escludere i regimi troppo drastici e la pratica dei digiuni che possono provocare dei gravi scompensi. E’ meglio seguire una dieta leggera dove predominino alimenti naturali e poco conditi e tanto movimento.

Ogni giorno bisogna bere almeno due litri di acqua naturale, iniziando dal momento in cui ci si alza. I pasti devono essere cinque e devono comprendere frutta e verdura di stagione. A colazione via libera a fette biscottate, frutta fresca, latte scremato e marmellata senza zucchero; invece, ai pasti principali è opportuno consumare minestre, vellutate o zuppe leggere, ossia con poco sale e condite con poco olio extra vergine a crudo. In sostituzione vanno benissimo anche le insalate, sempre poco condite; queste pietanze hanno il pregio di avere poche calorie ma di apportare moltissime sostanze nutritive. Inoltre, regolano l’attività intestinale e saziano, permettendo di mangiare meno.



Per tre o quattro giorni è bene ridurre il consumo di pietanze come la pizza, la pasta ed il riso; al loro posto tante verdure di stagione, pesce e carni magre preparate in maniera leggera, senza aggiunta di grassi. Fra i cibi da limitare vi sono anche le patate che non dovrebbero essere consumate quotidianamente; durante questo breve periodo di restrizione calorica è fondamentale non eccedere con il consumo di pane e di prodotti da forno. E’ bene optare per prodotti semplici e senza grassi aggiunti.

Attenzione anche agli alcolici e alle bevande superalcoliche che sono ricche di calorie e di zuccheri. Molto meglio assumere un bicchiere di vino rosso ai pasti se si è donna e massimo due, sempre ai pasti, se si è uomo.

A metà mattina e a metà pomeriggio è importante fare una merenda che può essere a base di frutta fresca, verdura o yogurt magri non zuccherati. Questa dieta non deve essere protratta troppo a lungo, onde evitare problemi di salute; inoltre, non è adatta a chi soffre di patologie o allergie particolari.

Per depurarsi è bene prediligere pietanze semplici, condite con succo di limone, aceto di vino e tante spezie; queste, oltre a non sviluppare calorie, sono un valido aiuto per mantenere attivo il metabolismo e quindi bruciare meglio le calorie.

Oltre a seguire un’alimentazione ipocalorica è opportuno svolgere attività fisica in maniera costante. Le alternative possibili sono svariate:dalla palestra al nord walking passando per il pilates. Se si ha poco tempo a disposizione, è possibile camminare a passo sostenuto per circa 20 minuti al giorno; anche la corsa è indicata per smaltire i chili di troppo e per mantenere in salute l’apparato scheletrico e muscolare. Fare movimento significa anche salire le scale a piedi, utilizzare i mezzi pubblici e trascorrere più tempo all’aria aperta.

L’attività fisica deve essere iniziata esclusivamente dopo aver svolto una visita medico-sportiva.

Leggi anche

Seguici