Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Autoerotismo fa bene a Salute ed Umore

Tanti i vantaggi, praticamente tutti quelli che si hanno facendo l’amore con il partner.

di Daniele Lisi

14 Dicembre 2013





AutoerotismoAutoerotismo fa bene a Salute ed Umore, lo confermano ormai diversi studi e ricerche che in un certo senso tendono ad equiparare l’autoerotismo al normale rapporto tra due partner. Secondo il National Survey  of Sexual  Health and Behaviour, l’85% delle donne di età compresa tra I 25 e I 29 anni pratica regolarmente l’autoerotismo, e questa tendenza è forte anche in Italia. Secondo un recente studio condotto in Australia, l’autoerotismo determina una serie di benefici  per l’organismo, sia per l’uomo che per la donna, ed è anche in grado di mantenere sotto controllo lo stress.

Tanti i vantaggi, praticamente tutti quelli che si hanno facendo l’amore con il partner, che si tratti di moglie, compagna o amante è del tutto indifferente, e questo vale anche per le donne, ovviamente. Ma quali sono questi vantaggi?  L’autoerotismo promuove il rilascio di endorfine, le molecole del buonumore, della felicità, i neurotrasmettitori in grado di farsi sentire in pace con se stessi e con il mondo, praticamente in grado di combattere lo stress, la depressione e, quindi, di migliorare l’umore in generale.
Favorisce la produzione di una sostanza, l’ossitocina, che è un antidolorifico naturale, e di conseguenza tende a far stare meglio. Questo rende la classica scusa “questa sera no, ho un terribile mal di testa” superata, sempre se vera, proprio perché fare l’amore potrebbe anche alleviare il dolore.

AutoerotismoSe praticato dopo una giornata particolarmente stressante contribuisce ad alleviare lo stress e la tensione e  a  rendere meno grigia una brutta giornata.
L’autoerotismo, il classico fai-da-te, rappresenta poi un ottimo sbocco sessuale, un surrogato di qualità, per persone sole. Se praticato la sera prima di coricarsi, aiuta ad indurre il sonno. Migliora significativamente la salute in generale e rafforza anche il sistema immunitario. Aiuta le persone che soffrono della Sindrome delle gambe senza riposo, RLS, notizia pubblicata anche su Sleep Medicine, tanto è vero che medici statunitensi la consigliano come pratica ai loro pazienti sofferenti di tale sindrome.



Per le donne, in particolare, combatte la tensione premestruale e altre condizioni fisiche associate al ciclo mestruale, come crampi, cefalea ed altro ancora. Contribuisce ad alleviare i dolori mestruali, dal momento che determina un aumento del  flusso di sangue alla regione pelvica, per cui è in grado anche di ridurre i crampi pelvici e mal di schiena correlate.
Per gli uomini in particolare poi, se praticata frequentemente, aiuta a prevenire lo sviluppo del cancro alla prostata, poiché una serie di prodotti chimici che causano il cancro possono accumularsi nella prostata se gli uomini non raggiungono l’orgasmo con una certa regolarità.

In sostanza, sia per l’uomo che per la donna, sarebbe opportuno raggiungere almeno i 100 orgasmi all’anno, che se non fosse possibile raggiungere grazie al rapporto con il partner, è possibile integrarli con il fai-da-te.
E pensare che una volta le mamme dicevano ai loro fogli che era una cosa che non si doveva fare, che faceva diventare ciechi, faceva cadere i capelli e chissà cosa altro ancora. I tempi cambiano e con essi anche le conoscenze, visto che la ricerca scientifica, e non solo Autoerotismoquella, non si fermano mai. È nella natura dell’uomo cercare di andare sempre avanti, di cercare di scoprire e di esplorare cosa si nasconde dietro la siepe o oltre l’orizzonte.

Se coì non fosse, si sarebbe ancora all’età della pietra, senza nemmeno il fuoco per  riscaldarsi. Quindi l’autoerotismo non deve più essere un tabù, qualcosa di cui non parlare e da considerare come una di quelle cose che non vanno fatte, mai, in nessuna circostanza. L’erotismo è parte dell’uomo, e quindi anche della donna, per cui un po’ di fai-da-te ben venga, all’occorrenza, se necessario.

Leggi anche

Seguici