Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Batterio killer, 9 morti sospette in ospedale. E’ allarme

Si parla già di maledizione del letto numero 8...

di Valeria Bonora

12 Dicembre 2013





Sono arrivati ad essere nove i morti all’ospedale San Giovanni di Roma. La Procura aveva aperto un’indagine nei giorni scorsi, quando ancora il numero dei morti era 8.

Le indagini conducono tutte ad un batterio killer, ma c’è già chi parla di maledizione del letto numero 8, perchè sembra che i decessi siano avvenuti tutti appunto nel letto numero 8 dello stesso reparto.



Per ora il procuratore aggiunto Leonardo Frisani, che coordina il pool delle colpe professionali, ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo. Il magistrato ha delegato gli accertamenti ai carabinieri del Nas, che nei giorni scorsi hanno sequestrato sedici cartelle cliniche.

Si sta cercando di capire se c’è una responsabilità da parte degli operatori sanitari per la diffusione di questo batterio che sta uccidendo i degenti dell’ospedale.

Il batterio killer è stato identificato come il Clostridium difficile che è resistente alla maggior parte degli antibiotici, anzi normalmente si sviluppa durante  una terapia antibiotica. Il batterio si trasmette da persona a persona per via fecale-orale, forma delle spore resistenti al calore, che è facile trovare in un ospedale, soprattutto intorno ai letti e bagni. Una volta che le spore vengono ingerite, superano pressoché indenni la barriera gastrica essendo acido-resistenti, e il batterio si evolve nella propria forma vegetativa nel colon, dove si moltiplica e può provocare un’acuta forma di colite che, se trascurata, può aggravarsi causando un’infezione letale.

Per ora ancora nessuno è indagato dall’indagine della procura, ma la stessa riguarderebbe anche un mancato trasferimento in isolamento dei pazienti colpiti dal batterio.

Leggi anche

Seguici