Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come prevenire l’infarto, strategie più efficaci per proteggere il cuore

Ecco come prevenire l'infarto senza rischiare la vita . Vita e dieta mediterranea ecco quanto contano

di Redazione

02 Dicembre 2013





Seguire alcune regole di vita permette di prevenire l’infarto anche se, eliminare completamente questa possibilità, è difficile poichè,  nel verificarsi dell’infarto esistono delle concause, ad esempio, la familiarità.

Per proteggere il cuore e prevenire l’infarto è fondamentale scegliere uno stile di vita attivo e prediligere un’alimentazione basata sulla classica dieta mediterranea.

Alcuni cibi, cereali integrali e quelli ricchi di vitamine, sono benefici per la salute dell’apparato cardiocircolatorio; inoltre, contribuiscono a mantenere sotto controllo il colesterolo. Le linee guide suggeriscono di incrementare le proteine vegetali, ossia quelle derivanti dai legumi, cercando di limitare la quantità di carne rossa. In alternativa si possono introdurre carni magre come quelle di tacchino, latticini scremati e prodotti vegetali come la soia e i suoi derivati.



Il benessere del cuore passa anche dall’introduzione di grassi buoni, come quelli omega 3 che si trovano negli sgombri, nelle aringhe e nella frutta secca in guscio. I condimenti dovrebbero poi essere principalmente di origine vegetale, ed in particolare bisognerebbe prediligere l’olio extra vergine d’oliva, a crudo, ricco di antiossidanti e vitamine.

L’alimentazione gioca un ruolo di primo piano per la prevenzione dell’infarto anche perché contribuisce al mantenimento del peso forma. Per evitare il sovrappeso e alcune patologie, come il diabete o il colesterolo, è necessario non esagerare con le porzioni, scegliere cotture semplici e ridurre il consumo di grassi saturi ed animali.
Bisogna consumare alimenti rcchi di fitosteroli, sostanze naturali che si trovano nella frutta secca, nella verdura, nell’olio extra vergine d’oliva e nella frutta.

La prevenzione deve essere portata avanti tenendo sotto controllo non solo il colesterolo ma anche la pressione sanguigna e la glicemia; inoltre, è opportuno smettere di fumare e condurre una vita attiva praticando sport almeno tre volte a settimana. Oltre alla palestra si può correre, ballare o camminare a passo veloce, come se si fosse in ritardo.

Leggi anche

Seguici