Questo sito contribuisce
all'audience di

 

7 motivi per bere il caffè tutti i giorni

Il caffè è buono. È una di quelle bevande che si beve sempre volentieri e di cui è difficile fare a meno.

di Daniele Lisi

29 Ottobre 2013





caffeBere il caffè fa bene, è ricco di tante buone proprietà, e di fatto è stato rivalutato rispetto a quando si riteneva che fosse decisamente da evitare, almeno per determinati soggetti. Invece pare proprio che così non sia, tanto che è caduto anche il divieto per le gestanti che prima erano sconsigliate dal bere tale bevanda. Secondo uno studio di qualche anno addietro il caffè è ricco di antiossidanti, come del resto lo sono anche tante verdure, frutta e frutti di bosco in particolare, solo che sembra che quelli contenuti nel caffè siano più facilmente assimilabili dall’organismo. Secondo uno studio del 2012 coordinato da Ronald Postuma, sembra che ci sia una stretta relazione tra caffè e Parkinson.

In questo caso si tratta di una relazione favorevole in quanto sembra che i pazienti affetti da tale forma degenerativa, riescano a controllare meglio i movimenti se bevono regolarmente caffè. Sembra poi inoltre che la caffeina riduca le possibilità di contrarre la malattia.  Il caffè fa anche bene al fegato. Secondo una ricerca del 2006 che si è avvalsa della collaborazione di circa 150mila soggetti volontari, sembrerebbe che bere almeno una tazza di caffè al giorno riduca del 20% il rischio di contrarre la cirrosi epatica legata all’abuso di alcol.  Inoltre, una ricerca condotta dalla  Duke- NUS Graduate Medical School ha evidenziato che bere almeno 4 caffè al giorno può essere utile nella prevenzione della steatosi epatica.

bere caffèGli antiossidanti presenti nella caffeina fanno miracoli, Infatti, un’altra ricerca condotta dal National Institute of Health ha dimostrato che bere almeno 4 caffè al giorni riduce del 10% le probabilità di andare incontro a sindrome depressive. Infatti, gli antiossidanti presenti nella caffeina,  favoriscono la produzione di serotonina, dopamina e noradrenalina, le molecole del benessere, del buonumore, per cui più difficilmente si possono avere problemi legati allo stress.



Ma le proprietà benefiche del caffè non finiscono certamente qui. Un’altra ricerca condotta dalla Harvard Medical School che ha monitorato per 20 anni oltre 110mila soggetti, quindi un campione di tutti rispetto,  ha evidenziato che le donne che  bevevano regolarmente tre o più tazze di caffè al giorno, avevano meno probabilità di ammalarsi di cancro della pelle. Bere caffè è molto utile per gli atleti, in particolar modo prima di un  allenamento, in quanto contribuisce a rendere disponibili una maggior quantità di energie, in particolar modo nelle discipline di resistenza. Questo perché la caffeina aumenta la quantità di acidi grassi nel sangue che sono quindi immediatamente disponibili, riducendo quindi anche il fabbisogno  dei carboidrati immagazzinati.

E ancora, secondo uno studio dell’American Chemical Society, bere quattro o più tazze di caffè al giorno riduce del 50% la probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2, e per ogni caffè in più, il rischio si riduce di un ulteriore 7%. Un altro studio della University of South Florida ha dimostrato che i soggetti di età superiore ai 65 anni che bevono 4 o più caffè al giorno, sviluppano l’Alzheimer dai 2 ai 4 anni più tardi rispetto a coloro che bevono meno caffè.  Infine bere caffè sembra essere uno stimolo per l’intelligenza. In sostanza, Caffè al baraiuta nella concentrazione, l’attenzione, la velocità di reazione, migliora il ragionamento, insomma sembra essere una vera panacea per il cervello.

Manca alla fine un’ulteriore motivazione. Il caffè è buono. È una di quelle bevande che si beve sempre volentieri,  rappresenta la classica pausa lavorativa, lo si beve piacevolmente in compagnia, con la scusa di bere un caffè ci si può permettere un po’ di relax seduti comodamente al bar, insomma è una bevanda di cui difficilmente si può fare a meno. Tuttavia, è sempre necessario un po’ di buon senso, perché esagerare potrebbe essere controproducente.

Leggi anche

Seguici