Questo sito contribuisce
all'audience di

 

C’è carne umana in polvere nelle pillole per dimagrire, è allarme

Sequestrate migliaia di pillole contenenti carne umana

di Valeria Bonora

28 Ottobre 2013





Due ragazzi sono stati arrestati per contrabbando di pillole dimagranti contenti carne umana.

La dogana della Corea del Sud ha infatti fermato migliaia di pillole in possesso di due giovani di 21 e 26 anni, che oltre a contenere la macabra sostanza erano anche pericolose per la salute.

I farmaci erano venduti dai ragazzi per pagarsi gli studi e venivano prodotte attraverso l’essiccazione di feti e bambini morti, ridotti ovviamente in polvere.



Le pillole dimagranti sono state interamente sequestrate dai funzionari doganali della Corea del Sud e successivamente analizzate dal Servizio forense nazionale.

Oltre alla carne umana, le pillole contenevano un lassativo (fenolftaleina) associato all’insorgere di tumori e una sostanza usata per combattere l’obesità (sibutramina) ma tolta dal commercio per l’alto rischio di danni cardiovascolari come infarto ed ictus.

Non è la prima volta che sentiamo parlare di carne umana in pillole, dal 2011 ad oggi sono state sequestrate più di 17mila pillole in arrivo dalla Cina, dove la carne umana è considerata una cura per molti mali, come ad esempio l’impotenza. In realtà la carne umana più provocare molti più danni che altro, vista l’enorme presenza di batteri che possono dare origine a gravi problemi di ogni tipo.

Un funzionario della dogana sudcoreana ha parlato con la stampa locale spiegando la necessità di maggiori controlli: «Abbiamo bisogno di misure più severe per proteggere la salute pubblica»

Dopo la scoperta delle pillole sono stati avviati controlli maggiori e più accurati sulle importazioni dal nord-Est della Cina. I trafficanti, intanto, sostengono di ignorare il contenuto delle capsule. I due studenti cinesi studiavano nella provincia di Jeju.

[Fonte Giornalettismo.com]

Leggi anche

Seguici