Questo sito contribuisce
all'audience di

 

6 trucchi per dimagrire senza mettersi a dieta

Come dimagrire in modo perfetto senza mettersi a dieta, ci hai mai pensato? Si può! Ecco come

di Redazione

18 Ottobre 2013





La dieta è spesso un vero percorso ad ostacoli, lungo il quale si rischia di perdere l’entusiasmo accumulando stress e nervosismo. Esistono però dei segreti molto utili che facilitano il dimagrimento e che si possono attuare con estrema facilità.

Mettendo in pratica questi suggerimenti si può tenere sotto controllo il peso senza, per forza, dover seguire un preciso regime alimentare.

Ecco i 6 trucchi per dimagrire senza mettersi a dieta.

Fare movimento. Ogni giorno bisogna impegnarsi per fare le scale, camminare, ballare o fare i lavori domestici; l’importante è dedicare tempo all’attività fisica. I più volenterosi possono iscriversi in palestra o in piscina, chi invece ha poco tempo può camminare a passo svelto o andare a correre; prima di iniziare con il movimento bisogna effettuare una visita medico sportiva.

Mangiare più verdure. Se si inizia il pasto con delle verdure crude o cotte, poco condite, si raggiunge prima la sazietà e quindi si riducono le calorie ingerite. E’ quindi opportuno mangiare prima un brodo di verdure, un passato o un piatto di insalata e poi proseguire, prediligendo sempre pietanze leggere e con pochi grassi. Se si acquistano prodotti congelati o preconfezionati, bisogna leggere attentamente le istruzioni. Sono da evitare quelle con aggiunta di panna, crostini, salumi e altri grassi.



3 La colazione. E’ il primo pasto della giornata ed è fondamentale per attivare il metabolismo e per garantirsi l’energia necessaria per le attività quotidiane. Per non esagerare con le calorie si possono consumare fette biscottate con poco miele o un velo di marmellata e caffè non zuccherato oppure un dolce casalingo preparato con pochi grassi. Ideale anche la frutta fresca, quella secca e lo yogurt magro.

4 I cereali integraliPasta, riso, pane e gli altri prodotti a base di cereali integrali sono ottimi perché saziano velocemente, non sono responsabili di picchi glicemici e hanno meno calorie; inoltre, sono molto ricchi di fibre che svolgono un ruolo protettivo per ilo nostro intestino. Le fibre poi sono utili per ridurre l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi e sono utili in caso di stipsi. I cereali poi se cucinati con i legumi costituiscono una pietanza poco calorica e molto sana, capace di saziare apportando la giusta quantità di calorie.

Dormire a sufficienza. Il riposo notturno non dovrebbe mai essere inferiore alle sette-otto ore; infatti, dormire significa essere meno stressati e soprattutto riuscire a controllare meglio il senso dell’appetito. A confermarlo vi sono anche delle ricerche che hanno dimostrato che lo scarso riposo può avere un’influenza negativa su alcuni ormoni che regolano il senso di sazietà. Inoltre, andare a dormire è un modo per evitare di mangiare snack davanti alla televisione o al computer.

6 Fare cinque pasti. Ogni giorno bisognerebbe consumare la colazione, lo spuntino, il pranzo, la merenda e la cena. Gli spuntini non devono essere saltati perché consentono di controllare l’appetito, evitando che si arrivi all’ora del pasto eccessivamente affamati. A metà mattina e a metà pomeriggio si può scegliere fra frutta fresca, verdura cruda, centrifugati, latte scremato e yogurt magro; a quest’ultimo si può aggiungere un pugno di frutta secca o di cereali integrali.

Leggi anche

Seguici