Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Sconfigge il Cancro Grazie all’Aiuto di Facebook

Caris Hedd ha sconfitto il cancro grazie al sostegno di Facebook

di Valeria Bonora

19 Settembre 2013





No non pensate subioto alla bufala, Facebook non ha fatto un miracolo, ma i cybernauti sanno quanto può diventare importante e incoraggiante avere dei sostenitori. E così è stato per Caris Hedd-Bowen, una ragazza di 21 anni a cui era stato diagnosticato a Gennaio il linfoma di Hodking.

Subito un ciclo tremendo di chemioterapia per cercare di fermare qualle malattia scoperta da un nodulo al seno.

L’incubo era cominciato e Caris ha subito pensato ai suoi due figli:  “Non ci potevo credere avevo solo 21 anni e nella mia testa si affollavano i pensieri più disparati che coinvolgevano anche i miei due figli, Travis e Finley. La diagnosi è stata straziante. Ho sofferto nel pensare che non avrei potuto assistere alla crescita dei miei ragazzi“.

Su Facebook la ragazza aveva 2.127 amici, tanti dei quali mai sentiti, ma anche da loro Caris ha ricevuto sostegno.

Si perchè la donna ha deciso di condividere la sua lotta sul suo profilo di Facebook e la risposta è stata immediata:

In pochi minuti, la gente ha cominciato a mandarmi messaggi di incoraggiamento, dicendomi che volevano lottare con me. Anche i perfetti sconosciuti, non ci potevo credere”.

“Facebook mi ha aiutato in modi che non posso descrivere. Ogni volta che mi sentivo giù, i miei amici del social erano tutti lì per me“.



Poi continua raccontando che durante gli estenuanti cicli di chemioterapia Caris era lontana dai figli: “La famiglia e gli amici mi hanno aiutato. Nonostante questo durante le terapie mi sono sentita terribilmente sola a causa della distanza dai miei figli. Facebook mi ha consentito di condividere i vari stadi della malattia e ad ogni foto ho ricevuto centinaia di commenti incoraggianti

Il social network era diventano un modo per condividere la propria sofferenza, e si sa un peso portato in due è più leggero, se poi a portarlo si è in tanti si può anche vincere… “Facebook è diventato presto la mia stampella e questo mi ha consentito di essere onesta al 100 per cento con tutte le persone che mi hanno seguito. Ho scelto di farmi una foto per ogni giorno di chemioterapia mostrandomi felice, sorridente e grata di essere viva. La gente non mi ha mai deluso ed anzi mi sono sorpresa di leggere così tanti incoraggiamenti mentre stavo male. Mi sono ricordata che bisogna sempre combattere“.

E a forza di combattere Caris ce l’ha fatta! la bella notizia, arrivata dall’ospedale proprio in questi giorni, è stata condivisa con gli amici e commentata così:

“Indovinate un po’? Ho preso a calci in culo il cancro, sono libera“.

 

Impossibile non immaginale le centinaia di “mi piace” che l’immagine ha ricevuto, così Caris ha deciso di raccontare la sua storia e il 17 Settembre ha aperto una pagina Facebook con la notizia che ha sconfitto il cancro e con la speranza di dare forza anche ad altre persone malate –> Caris Bowen kicked cancers butt

 

Leggi anche

Seguici