Questo sito contribuisce
all'audience di

 

La Nuova Barbie è Come una Donna Normale

La nuova Barbie ha le forme di una diciannovenne in buona salute.

di Valeria Bonora

12 Settembre 2013





Chi di voi non ha mai posseduto una Barbie? Chi non ha mai sognato di diventare come lei una volta cresciuta? Pensate che il 99 per cento delle ragazzine negli Stati Uniti hanno almeno una Barbie. Certo, è quasi impossibile per crescere nelle proporzioni fisiche di una bambola Barbie, e noi non lo vorremmo in ogni caso, perchè se Barbie fosse una donna reale sarebbe troppo magra per avere le mestruazioni per non parlare di un collo esageratamente lungo, quasi da giraffa!!
Tutti abbiamo sospettato che le bambole Barbie potessero contribuire alla scarsa autostima e ai problemi di immagine del corpo che sembrano iniziare sempre prima nelle bambine. Ma Barbie è ormai un simbolo dell’infanzia, una bambola cultQuindi, come possiamo affrontare la questione di un giocattolo iconico ma che può “far male” ai bambini? A ricolvere il problema ci pensa Nickolay Lamm di mydeals.com che ha deciso di utilizzare dati reali e la creatività per affrontare la questione.
Ha infatti creato una bambola che assomiglia a Barbie, ma ha le misure di una ragazza di 19 anni media, ha raccolto i dati per le misure dal Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC).


Ha creato il modello originale su una stampante 3-D, poi lo ha convertito per farlo sembrare proprio come una bambola Barbie. 
Nickolay ha poi scritto: “Il risultato finale è come Barbie dovrebbe apparire se fosse una bellissima donna di 19 anni in buona salute.”
Alcuni esperimenti di ricerca hanno fornito dati che rivelano come l’aspetto sano delle bambole possa aiutare l’autostima delle giovani ragazze. 
In uno studio del 2006 pubblicato sulla rivista Developmental Psychology, scrivono: “Può la Barbie influenzare le ragazze? Le ragazze vogliono essere magre e questo influisce molto sulla visione che hanno le bambine dai 5 agli 8 anni“, scrive lo psicologo Suzanne Ive, “La bellezza filiforme è l’ideale delle ragazze ed è presente in molti aspetti del loro ambiente socio-culturale (pubblicità, televisione ma anche amiche), ma le bambole come Barbie – a causa del loro status di icona – sono suscettibili ad agire come modelli di ruolo, almeno per le ragazze molto giovani.” 
Alcuni esperimenti su bambine dai 5 agli 8 anni, hanno fatto scoprire che giocare con le bambole Barbie ha determinato i rapporti di stima inferiore del corpo, mentre le ragazze che hanno giocato con le bambole di medie dimensioni o che hanno giocato con altri giocattoli non hanno avuto problemi. Questo non è il solo studio, quello di Doescheka Anschutz ha scoperto che quando le ragazze giocavano con le bambole magre come Barbie, mangiavano di meno, aumentando la connessione tra giocattoli e disturbi alimentari nei bambini più vulnerabili.
Ora bisognerà capire se questa nuova Barbie, più reale potrà essere commercializzata e soprattutto se verrà presa in esempio come icona o se non riuscirà mai a soppiantare la biondissima Barbie.
[Fonte www.mnn.com]

Leggi anche

Seguici