Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Maratona di sesso per battere un record

Battere un record, ecco la vita di Ania Lisewska

di Redazione

07 Settembre 2013





Ania Lisewska è la polacca che intende entrare nel guinness dei primati, diventando così la più grande maratoneta di rapporti fisici.

Ania Lisewska  è intenzionata a collezionare un numero piuttosto cospicuo di amanti ed arrivare così  a quota 100mila. Per battere i record e poter quindi aspirare a far parte dell’olimpo dei guinness dei primati, Ania ha intrapreso la sua attività già a partire dal 24 Maggio scorso.

Per tre giorni alla settimana la ventenne di Varsavia si dedica alle pratiche amorose, spostandosi di città in città. Ma non basta, per riuscire a raggiungere il suo ambizioso obiettivo, Ania ha aperto sia una pagina di Facebook che un sito internet.

In questo modo, tutti coloro che sono desiderosi di contribuire alla sua “causa” possono iscriversi e attraverso la rete vengono  costantemente informati sui luoghi visitati dalla ragazza, in modo da poter organizzare l’incontro.



Certamente bisogna pagare una quota pari a 10 euro, necessaria per far fronte alle spese dell’alloggio di Ania. La quota dà però il diritto ad usufruire di 20 minuti di rapporti intimi.

I motivi che hanno spinto la ragazza a questa avventura sono legati al suo carattere e  “Se desiderate partecipare alla mia maratona e sapere dove mi trovo ogni weekend, iscrivetevi – scrive Ania – Così conoscerete il mio indirizzo e riceverete il mio numero di telefono. Amo il rapporto fisico, mi piace divertirmi e adoro gli uomini. Ma in Polonia il sesso è ancora un argomento tabù“.

Non tutti credono che la maratona di Ania avrà successo infatti, il tempo necessario per arrivare a consumare 100mila rapporti è piuttosto lungo.

Recentemente, qualche malintenzionato è riuscito ad entrare nel profilo Facebook di Ania e ha postato dei commenti nei quali si riferisce che la polacca sia affetta dall’Aids. La smentita è arrivata fulminea e la giovane ha dichiarato che intende fare un test pubblico per la sieropositività in modo da poter dimostrare, senza ombra di dubbio, il suo ottimo stato di salute.

Leggi anche

Seguici