Questo sito contribuisce
all'audience di

 

I benefici della dieta dell’uva per disintossicarsi e stare in salute

Si avvicina settembre e l'uva occhieggia matura tra i pampini. Se abbiamo accumulato qualche chilo durante le ferie o desideriamo depurarci, proviamo con la dieta dell'uva.

di Redazione

27 Agosto 2013





L’uva è un alimento particolarmente benefico per il nostro organismo. Esistono varie tipologie di uva: da quella bianca a quella nera; inoltre, si distinguono quelle destinate alla vinificazione da quelle idonee per la tavola che, in genere, si contraddistinguono per acini grossi e buccia sottile.

L‘uva è la regina della tavola dell’autunno ma, i primi grappoli sono già presenti agli inizi di Settembre. Questo frutto è prezioso per la nostra salute, i suoi acini contengono numerosi sali minerali come il calcio ed il potassio utile per regolarizzare la pressione sanguigna. E’ anche presente un particolare fenolo, il resveratrolo in grado di rendere più fluido il sangue. Fra le proprietà dell’uva anche un’alta percentuale di vitamine come la C e quelle del gruppo B.

L’uva favorisce la depurazione e la diuresi infatti, è alla base di una dieta particolarmente conosciuta:ampeloterapia cioè curarsi mangiando uva. L’ampeloterapia prevede che ci si cibi esclusivamente di uva fresca per qualche giorno; i benefici che si ottengono sono numerosi e comprendono la depurazione ma anche una pelle più bella; questa dieta viene effettuata quando si desidera contrastare la ritenzione idrica e l’artrosi. Durante la cura dell’uva, si aumenta il consumo di questo prodotto fino ad arrivare a circa 2.5 chilogrammi al giorno. Prima di iniziare questa terapia è indispensabile verificare di non essere allergici e di non avere problemi di salute. E’ comunque molto importante che questa cura disintossicante non venga seguita prolungata onde evitare gravi carenze nutrizionali.



Gli acini d’uva sono molto zuccherini infatti, è necessario non consumarne in eccesso soprattutto se si segue una dieta ipocalorica o se si è affetti da diabete; il potere calorico di questa frutta è piuttosto alto infatti, sviluppa circa 900 calorie ogni chilogrammo. Secondo il grado di maturazione e il microclima, le caratteristiche dell’uva si modificano. Per poter godere di tutte le proprietà benefiche è senza dubbio bene acquistare prodotti italiani e, quando è possibile, a chilometri zero.

L’uva può essere gustata in qualsiasi momento della giornata e costituisce un ottima merenda. La parte esterna degli acini, ossia la buccia, è spesso scartata ma, in realtà, è particolarmente preziosa perchè contiene polifenoli e tannini. Gli zuccheri di cui è ricca sono degli ottimi energizzanti facilmente assimilabili ecco perchè è bene non esagerare col suo consumo, soprattutto se si vuol tenere sotto controllo il peso. L’uva presente alte percentuali di pectine e di altri elementi utili per il benessere dei capelli e dell’intestino.

L’uva è ideale per facilitare il transito intestinale quindi, è la soluzione giusta per chi soffre di stitichezza; è anche consigliabile per la purificazione e per contrastare problemi come la gotta.

Questa golosa frutta trova anche impiego nell’industria cosmetica dove la polpa degli acini è un ottimo sistema per purificare e lenire la cute.

Gli acini di uva fresca possono essere conservati grazie all’essiccazione; il prodotto ottenuto è la golosa uva passa che si può preparare anche a casa. Questo alimento è ricco di vitamina A ma anche di fosforo, ferro e potassio. E’ ideale per gli sportivi, i bambini e le persone in là con gli anni perchè è antianemica, rinforzante e zuccherina.

In cucina è una frutta piuttosto versatile che si accompagna a piatti salati e a numerosi dolci, come per esempio la schiacciata toscana.

 

Leggi anche

Seguici