Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come sgonfiare le gambe

Le gambe devono essere sempre belle ma sopratutto in salute, ecco come sgonfiarle

di Redazione

24 Agosto 2013





Le gambe gonfie sono un problema per tantissime donne che, col caldo, devono combattere con questa fastidiosa sensazione. Tra le cause che comportano il manifestarsi di questo disturbo si includono il sovrappeso, l’età e gli stili di vita. Esistono però dei sistemi per sconfiggere questo problema.

I metodi per sgonfiare le gambe sono numerosi e comprendono i massaggi, una dieta equilibrata e tanto movimento. E’ opportuno dedicare del tempo, ogni giorno, per andare a camminare a passo svelto, per correre o per praticare nuoto; ottimo anche lo yoga e il fare le scale. La costanza è fondamentale per rinforzare i muscoli e per migliorare la circolazione. Inoltre, è consigliabile non stare troppo a lungo seduti; se si svolge un lavoro d’ufficio è bene sgranchirsi le gambe ogni ora, alzandosi il più possibile; inoltre, meglio non accavallarle e non indossare indumenti troppo aderenti perchè potrebbero alterare la circolazione.

Per sgonfiare le gambe è bene che i tacchi alti vengano portati solo occasionalmente e che si preferiscano calzature con un rialzo medio, pari a tre o quattro centimetri; da evitare anche l’abitudine di utilizzare, ogni giorno, scarpe raso terra, come per esempio le diffusissime ballerine.

Il benessere della gambe dipende anche da un’alimentazione corretta che non contenga troppo sodio, responsabile della ritenzione idrica. La salute di capillari e vene è determinata da una dieta ricca di vitamine, come quella C che si trova in kiwi e agrumi. Particolarmente indicati anche i frutti di bosco, come i mirtilli indicati per la salute dei capillari e gli alimenti che favoriscono la diuresi, come per esempio le ciliegie e le angurie. Per migliorare la salute dei vasi sanguigni, è possibile ricorrere ad integratori naturali, come quelli a base di rusco o di centella asiatica. Da non dimenticare l’importanza di bere almeno un litro e mezzo di acqua ogni giorno.



Per sgonfiare le gambe, meglio evitare le docce calde; per provare una sensazione di immediato sollievo, si può optare per delle spugnature fredde o far scorrere getti di acqua fredda direttamente sulle gambe.

Molto indicate anche le creme che sono ideali la sera, quando si accusa la stanchezza e le gambe diventano pesanti. E’ bene acquistare un prodotto di qualità, con estratti naturali da applicare con movimenti lenti che partano dal basso verso l’alto. Da provare anche i massaggi drenanti professionali che garantiscono un senso di benessere e favoriscono la circolazione venosa.

Quando i fastidi legati alla pesantezza delle gambe sono acuti, è consigliabile provare ad indossare le calze a compressione graduata; si possono acquistare in farmacia o parafarmacia, sono comode e femminili.

Per assicurasi una buona circolazione anche durante la notte, è possibile posizionare un cuscino sotto il materasso in modo che i piedi restino leggermente rialzati rispetto al corpo. Inoltre, a casa si possono svolgere degli esercizi che migliorano il ritorno venoso. Fra questi, uno dei più semplici, prevede che ci si sdrai sul dorso e si inizi a pedalare; in alternativa, le gambe possono essere piegate ed llungate in orizzontale e poi in verticale.

Quando le gambe sono gonfie per lunghi periodi, è opportuno rivolgersi al proprio medico che, deciderà se è opportuno prescrivere una visita specialistica.

Leggi anche

Seguici