Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Che tipo da spiaggia sei? Uno studio psicologico sugli italiani al mare

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Continua a suscitare interesse lo studio effettuato alcuni anni fa da Marco Costa, docente di psicologia generale presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, il quale ha preso in esame i diversi comportamenti assunti dagli italiani sui litorali durante l’estate. Secondo l’opinione degli psicologi, la vita da spiaggia ...

di Redazione TuttaSalute.net

20 Agosto 2013





Continua a suscitare interesse lo studio effettuato alcuni anni fa da Marco Costa, docente di psicologia generale presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, il quale ha preso in esame i diversi comportamenti assunti dagli italiani sui litorali durante l’estate.

Secondo l’opinione degli psicologi, la vita da spiaggia porterebbe a stravolgere i normali parametri con cui ci rapportiamo agli altri e all’ambiente che ci circonda. Un primo elemento è costituito dal clima “vacanziero” che contribuisce a creare un’atmosfera di rilassatezza e tranquillità e che facilita la comunicazione fra tipologie di persone anche molto diverse tra loro e che normalmente non si parlerebbero nemmeno.



Inoltre, l’abbattimento di barriere e condizionamenti è facilitato dall’assenza dei vestiti, che non consentono di distinguere immediatamente, come avviene di solito, differenze di carattere economico e sociale. Indossare il costume in spiaggia mette a nudo, oltre che il corpo, anche la personalità di coloro che non possono più beneficiare della protezione normalmente offerta dai vestiti e dai luoghi cui si è abituati e che si è in grado di dominare appieno.

Secondo la ricerca proposta dallo studioso, esisterebbero otto diversi tipi da spiaggia, riconducibili a determinati atteggiamenti. Dall’indifferente, che preferisce recarsi al mare in solitudine per godersi il sole e l’aria salubre, all’estroverso, che non vede l’ora di mettersi in gioco sulla battigia alla ricerca di nuovi amici per l’estate.

Ci sono poi la cacciatrice, in cerca di un partner ideale e il seduttore, che sfoggia il meglio di sé per riscuotere l’interesse del pubblico femminile. Vi sono poi il tipo introverso e quello isolato, entrambi non particolarmente interessati ai giochi di gruppo, e infine il “Briatore”, che preferisce seguire le attività che si svolgono in spiaggia da lontano, al sicuro sulla propria imbarcazione.

Articolo redatto dal team di Dottori.it

Leggi anche

Seguici