Questo sito contribuisce
all'audience di

 

7 cose che peggioreranno certamente il tuo umore

Saper gestire l’umore è una capacità che pochi hanno, perché è inevitabile che ciò che ci capita nel corso della giornata possa incidere profondamente sullo stato d’animo.

di Daniele Lisi

12 Agosto 2013





ArrabbiataL’umore è condizionato da tante cose, da ciò che ci accade, dalle persone che s’incontrano, dal lavoro, dalle indisposizioni e la lista potrebbe essere lunghissima. Saper gestire l’umore è una capacità che pochi hanno, perché è inevitabile che ciò che ci capita nel corso della giornata possa incidere profondamente sullo stato d’animo. Anche solo una cattiva notizia ascoltata alla radio mentre ci si reca al lavoro in macchina è in grado di far girare le scatole, figuriamoci poi se la cattiva notizia è personale. L’umore inevitabilmente ne risente e, solitamente, quando si è in giornata no, tutto sembra girare per il verso sbagliato, tutto sembra congiurare contro, anche una semplice chiacchierata di lavoro corre il rischio di trasformarsi  in uno scontro acceso, che non farebbe altro che buttare benzina sul fuoco, insomma, una giornata da dimenticare.

Tutta colpa, semmai, del parcheggio riservato trovato occupato, situazione che ci ha costretti a fare interminabili giri prima di poter sistemare la macchina in qualche buco, con  conseguente arrivo al lavoro in ritardo. Anche le situazioni più banali, che però sono in grado di sconvolgere il solito tranquillo tran tran di tutti i giorni possono essere all’origine di un profondo malumore, perché ci si trova a dover affrontare qualche situazione che non si era preparati a dover gestire, con tutte le conseguenze del caso. Ma quali sono le situazioni che maggiormente influiscono sull’umore di una persona.

DelusioneUna classifica buona per tutte le occasioni non esiste, in quanto  molto dipende dalla vita di ciascuno, per cui tutto è relativo.  Per una casalinga un motivo di grande irritazione potrebbe essere trovare l’ascensore guasto al ritorno dalla spesa stracarica di buste, oppure aver finito il dentifricio e non essersene accorta, e così tante altre situazioni anche banalissime.  Per il manager  aver dimenticato il note-book a casa con la relazione da fare al consiglio di amministrazione appena iniziato. Per il calciatore un infortunio muscolare fastidioso  che lo costringe a disertare la convocazione in nazionale. Insomma, ciascuno ha la sua croce, verrebbe da dire, ma  alcune situazioni  possono essere considerate universali, e sono poi quelle che condizionano negativamente l’umore di tutti, tralasciando le situazioni gravi che, di per sé, possono essere anche una tragedia.



In un momento come l’attuale, certamente l’istituzione di una nuova tassa o in tutti i casi qualcosa che ha a che vedere con il pagamento di un qualsiasi balzello, accise carburanti comprese, è certamente motivo di irritazione, come minimo. Certamente l’umore ne risente, anche se in misura diversa in base alle capacità contributive di ciascuno, ma un balzello è pur sempre un balzello, ed è sempre accolto con lo stesso affetto, diciamo così.

Un malessere che si presenta o si acuisce proprio in occasione della partenza per le vacanze. Una situazione del genere è decisamente antipatica, perché si corre il rischio di rovinarsi il periodo di vacanze tanto attese e, semmai, conquistate anche con qualche sacrificio di troppo.
Fermarsi un attimo per prendere un caffè, questione di pochi minuti, e non trovare più la macchina all’uscita dal locale, macchina sottratta anche se coperta da antifurto. Oltre al danno la beffa, perché le incombenze da dover fare sono talmente tante che l’umore ne esce decisamente ammaccato.

Servizio clienti pessimoDella stessa serie, tornare dalle vacanze, quelle di prima tanto agognate e fatte a costo di sacrifici, e trovare la casa svaligiata.
Doversi rivolgere ad un fornitore di servizi, luce, acqua, telefono e altro, e doverlo fare sempre e soltanto via telefono tramite i soliti call-center che spesso si trovano in tutt’altra zona rispetto a dove si vive, in molti casi anche all’estero. Il più delle volte ci si trova di fronte al solito muro di gomma contro il quale rimbalzano tutte le richieste e le spiegazioni, anche le più banali, situazione che potrebbe far perdere la pazienza anche al più santo dei santi.

Leggi anche

Seguici