Questo sito contribuisce
all'audience di

 

I semi di Chia Il cibo magico e salutare

I semi di Chia un ottimo contributo alla salute.Ecco perchè provarli

di Redazione

23 Agosto 2013

E’ noto a tutti quanto siano benefici gli acidi grassi Omega 3 e quanto sia importante la loro funzione nel corretto funzionamento dell’organismo. Gli Omega 3 oltre che nel pesce e nella frutta secca, si trovano in abbondanza anche nei semi di una pianta tropicale chiamata Salvia hispanica,  comunemente chiamata Chia.

I semi di Chia sono un cibo salutare, molto conosciuto e mangiato da secoli. Possono essere gustati da soli, come stuzzichino oppure, come fanno in molti, aggiunti ad arricchire altre ricette.

 I semi della Salvia hispanica sono piccoli e di colore grigiastro con delle chiazze scure e riescono a conservare per anni senza perdere niente del loro valore nutritivo, del sapore e dell’odore.

La Salvia Hispanica, insieme all’amaranto, ai fagioli e al mais, era il cibo base della dieta delle popolazioni messicane, dei Maya e degli Aztechi in particolare. Nell’antichità il seme era considerato “magico” e la mitologia narra che gli Aztechi traessero dalle sementi la forza per affrontare e vincere le loro battaglie. Riscoperti nel 1991 grazie ad un programma di sviluppo avviato nell’Argentina del Nord, Colombia e Perù che si proponeva l’obiettivo di migliorare la salute umana, introducendo i semi di Chia nelle diete per le loro eccellenti sostanze e proprieta’ nutrizionali.  

Questi prodigiosi semi sono davvero un’ottima fonte naturale di acidi grassi Omega 3, ne contengono ben 20 grammi ogni 100 di prodotto, in pratica otto volte in più del salmone, pertanto sono l’alternativa perfetta per chi non mangia il pesce e non sa come assumere queste sostanze. Inoltre, i semi di Chia contengono antiossidanti, fibre, mucillaggini, minerali e vitamine, soprattutto B e C, e per questo possono essere considerati dei perfetti integratori alimentari naturali. Tra i minerali contenuti in questi semi ci sono il calcio, che risulta essere più assorbibile di quello presente nel latte di mucca, ferro in quantità tre volte maggiore rispetto a quello degli spinaci, magnesio  15 volte superiore a quello dei broccoli e potassio due volte in più delle banane.

I semi sono molto piccoli, il loro colore non è uniforme e tocca varie tonalità di grigio, con una maggioranza di sementi scure rispetto alle chiare, alcune delle quali chiarissime, quasi bianche. Sono croccanti, il loro sapore è neutro, e comunque gradevole. Una eccezionale caratteristica di questi semi è il fatto che si conservano anche per anni senza deteriorarsi né nel sapore, né nell’odore, né nel valore nutritivo. Il tutto grazie a un alto contenuto di antiossidanti, ben superiore a quello degli altri semi, e 4 volte superiore a quello dei mirtilli. Ne consegue che non è necessaria la conservazione in frigorifero. Ma soprattutto gli antiossidanti prevengono il danneggiamento delle cellule e i danni da invecchiamento. I semi di Chia hanno proprietà per alcuni aspetti analoghe a quelle dei semi di lino.

I semi di Chia sono validi anche per donare energia e sostenere il sistema nervoso e per questo sono utili per aumentare la capacità di concentrazione e per diminuire l’ansia; non contengono glutine e sono a basso indice glicemico, pertanto possono essere consumati anche dai celiaci, dai diabetici e da coloro che soffrono di ipoglicemia, dato che rilasciano il glucosio poco alla volta e mantenendo, quindi, stabile il livello d zucchero nel sangue.

Seguici