Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Insetti in casa, come tenerli alla larga

Il primo passo comunque resta sempre la prevenzione, quindi una attenta verifica del perimetro esterno della casa per controllare che non vi siano crepe.

di Daniele Lisi

31 Luglio 2013





FormicheInsetti in casa, fastidiosi ospiti in particolar modo ai piani bassi, un problema che  è possibile affrontare e risolvere con una certa facilità, sena necessariamente fare ricorso agli insetticidi. Questi sono certamente una risorsa, ma se utilizzati in maniera poco attenta, possono anche risultare nocivi, non solo per gli insetti cui sono destinati, ma anche per le persone, per cui la soluzione migliore è quella di ricorrere a rimedi naturali che, in molti casi, consentono di ottenere degli ottimi risultati.

Il primo passo comunque resta sempre la prevenzione, che in questo caso significa una attenta verifica del perimetro esterno della casa per controllare che non ci siano crepe, fessure o altro che possano rappresentare una facile via di accesso per gli insetti.  Va comunque detto che il periodo in cui questi sono più attivi è l’estate, per cui a volte non basta solo sigillare tutte le possibili vie d’accesso, perché durante la bella stagione, soprattutto se si ha una casa con ampi balconi, terrazzo o giardino, si è portati a stare all’aperto, con le imposte spalancate, il che corrisponde quasi ad un invito ad entrare.

Per sigillare eventuali fessure è possibile utilizzare del silicone, quello antimuffa, o anche dello stucco pronto per esterni facilmente reperibile presso i negozi specializzati. Ma non basta, perchè è meglio eliminare anche tutte Blattequelle condizioni che sono  apprezzate dagli insetti. Quindi, pulire regolarmente  grondaie e pluviali dove è facile che possano ammassarsi detriti(foglie secche o altro) portati dal vento, luogo dove gli insetti prosperano tranquillamente; tenere la legna per il camino lontano dalla casa; non lasciare  i contenitori della spazzatura, anche se chiusi, nelle immediate vicinanze della casa perché i residui di cibo li attirano; sostituire le zanzariere strappate; tenere accese la sera le luci esterne che attireranno gli insetti tenendoli quindi lontano dall’interno della casa.



Tra gli insetti che più frequentemente frequentano le case vi sono le formiche e gli scarafaggi. Le prime, pur se si tratta di una presenza indesiderata, è per lo più tollerata. Altra cosa quando si vedono girare per casa gli scarafaggi, nome con cui si tendono a identificare le Blatte. Sono insetti in grado di inquinare  gli alimenti e quindi di trasmettere anche malattie come salmonellosi, epatite, dissenteria, ecc.. Prediligono i luoghi umidi e caldi, al buio, per cui potrebbero annidarsi facilmente sotto la lavatrice, il lavello della cucina o nel bagno.

Anche in questo caso, la prima precauzione da adottare è quella di non lasciare loro a diposizione dei rimasugli di cibo, quindi anche briciole o simili. Se poi, nonostante le precauzioni adottate si dovesse avere la sfortuna di incontrarne qualcuno gironzolare per casa, in particolar modo nelle ore serali o notturne, momento in cui escono dalla tana alla ricerca del cibo, è necessario ricorrere agli insetticidi, il solo modo per liberarsene. Alcune aziende commercializzano un prodotto specifico, particolarmente efficace, ma da utilizzare con molta attenzione, in quanto tossico. Dopo averlo applicato, è necessario arieggiare il locale e fare attenzione a non toccare le zone in cui è stato utilizzato.

SiliconePer le formiche a soluzione è anche più facile, anche se poi lo stesso insetticida che funziona per le blatte è adatto anche per combattere le formiche. Innanzi tutto è necessario osservare con attenzione se i vasi delle piante sono infestati da formiche. Se si, è necessario sostituire il terreno con uno pulito, operazione da non fare nelle immediate vicinanze della casa.
Per evitare che poi le formiche possano entrare, è possibile utilizzare un vecchio rimedio della nonna, sempre efficace e per nulla tossico per gli uomini e animali domestici. Cospargere, nelle zone dove sono state viste, solitamente lungo la base dei muri o nelle vicinanze del punto d’ingresso in casa, del sale grosso da cucina che provvederà a tenerle alla larga.

Leggi anche

Seguici