Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Allattare al seno protegge dall’ipertensione arteriosa

L'allattamento al seno è importante, un nuovo studio dimostra come posa prevenire l'ipertensione arteriosa.

di Redazione

29 Luglio 2013





Le donne che allattano al seno proteggono la loro salute. Uno studio condotto dall’Università australiana Western Sydeny, ha dimostrato che se si allatta al seno si riducono le possibilità di andare in contro all’ipertensione arteriosa.

L’indagine, consultabile online sul sito specializzato “Research gate”, è stata svolta su un campione di più di 74mila pazienti con un’età superiore ai 45 anni. Si è evidenziato che allattare per un tempo sufficientemente lungo aiuta  a mantenere i livelli pressori entro limiti accettabili, evitando quindi di andare in contro a scompensi vari.

Lo studio è stato portato avanti paragonando i valori di pressione di mamme che hanno allattato i loro piccoli e di quelle che invece, per svariati motivi, hanno optato per un’altra soluzione oppure che non hanno avuto figli. Chi allatta al seno ha un rischio del 9% in meno di sviluppare l’ipertensione negli anni a venire ; il valore cresce e si attesta tra il 20 e il 45% in meno rispetto a chi non è mai diventata mamma. I risultati della ricerca hanno sottolineato che la protezione dell’allattamento aumenta se questo viene protratto per lungo tempo, rispettando quindi il consiglio di arrivare fino a circa dodici mesi alternando il latte materno con le prime pappe.



Ed ancora, allattare aiuta a perdere i chili di troppo accumulati in gravidanza, dal momento che la produzione di latte richiede un maggior consumo di energie. Ed infine, riduce i rischi di anemia post parto a causa della produzione di ossitocina stimolata dalla suzione al seno che aiuta le contrazioni uterine in modo naturale.

L’allattamento al seno, quindi ancora una volta si dimostra essere la scelta più giusta e naturale per l’alimentazione di un neonato che, grazie al latte della mamma, riesce a sviluppare un sistema immunitario più efficiente e valido. La ricerca australiana conferma quanto da tempo viene affermato anche dall’Organizzazione mondiale della salute che si batte affinchè si preferisce, nei casi in cui è possibile, l’allattamento al seno.

Il latte materno è considerato indispensabile per svariati motivi, non ultimo quello di evitare che il bambino sviluppi, nel corso degli anni, allergie di tipo alimentare. benefici dell’allattamento sono molteplici e, riguardano anche il rapporto intimo che si insatura tra il bambino e la madre oltre che la possibilità, per la donna, di ridurre le possibilità di sviluppare alcune tipologie di carcinomi.

Leggi anche

Seguici